Smalto della settimana|NOTW: OPI Germany Collection: Don’t talk bach to me – Berlin there done that – Every month is oktoberfest – Don’t pretzel my buttons [swatches & review]

Sono una pessima blogger.

Ho tanti tanti tanti post da scrivere ma poco tempo per dedicarmici :(((( Per dire, è l’una di lunedì notte e sto iniziando adesso a scrivere questo post con l’intenzione di pubblicarlo giovedì (e lo sto pubblicando domenica :S)

Oltretutto sono anche una pessima lettrice perchè non riesco a consultare con regolarità la bacheca blogger dove ci sono tutti i blog a cui sono iscritta {questi qui} 😦

La scorsa settimana ho scritto {qui} una breve presentazione della collezione Germany con alcuni swatches fatti su un “display” pensando di dedicare i successivi giovedì ad ognuno dei 4 smalti OPI che ho (ricevuto) ma per praticità ho deciso di scrivere un unico post!

Ho riscontrato alcune caratteristiche comuni a tutti e 4 gli smalti: facilità di applicazione, asciugatura piuttosto rapida,  su nessuno ho utilizzato il top coat: la durata su di me (che non uso guanti per le faccende di casa) è di 3 giorni, poi inizia a comparire la righina bianca in punta.

Su 3 su 4 smalti ho realizzato delle “nail art”, semplicissime e che hanno rinnovato un po’ il monocolore.

Don’t pretzel my buttons

E’ un colore che visto dalla boccetta non mi ha entusiasmata, preferisco colori più decisi, ma una volta indossato si è rivelato una piacevole sorpresa! Si tratta di un nude dal finish creme di facile stesura, perfettamente coprente con due passate, nessuna striatura. Sulla mia carnagione non fa l’effetto “mannequin manicure”.

Nella collezione c’è anche un altro colore nude (My very first knockwurst), che dagli swatches che ho visto in rete {tra cui questa comparazione}ha una sfumatura più rosata, mentre Don’t pretzel my buttons ha un sottotono beige.

Ho pensato subito di abbinarlo ad un blu (adoro la combinazione blu/beige) ed ho scelto Into the dark, della limited edition Vampire’s love dello scorso anno di ESSENCE {swatches} ed ho pensato all’effetto spugnato:

Every month is oktoberfest

L’ho adorato dal nome fin da quando l’ho visto allo stand, indossato è WOW! Sembra formato da due tonalità: il colore di base è viola molto scuro tendente al blu, mentre il colore “sopra” è un rosso vinaccia (visibilmente) shimmer e molto luminoso. Sono necessarie due passate di colore (a parte il pollice su cui ne ho fatta una abbondante), in foto non rende quanto dal vivo!

A questo smalto non ho abbinato nessuna nail art, mi sembra perfetto già da solo *__*

Berlin there done that

Il colore di questo è una sfumatura tra il grigio ed il marrone, la predominanza di uno o dell’altro tono dipende dalla condizione di luce, io lo definirei “taupe scuro“. Necessita di 3 passate per risultare omogeneo poichè tende a formare striature ed a non essere granchè coprente.

A questo smalto ho pensato adi abbinare la “braided manicure“, ovvero ho realizzato – solo sugli anulari- una treccia utilizzando un nero lucido ed un oro shimmer {tutorial YT che ho seguito: “nail art: smalti intrecciati” di Lindely1985}.

Don’t talk bach to me

Si tratta di un colore che, sebbene la cui sfumatura in questo caso non abbia un effetto “troppo vivace”, per gusto personale non trovo particolarmente adatto per questa stagione: verde/giallo (forse color senape?) shimmer. Di semplice applicazione, ho steso due passate.

Per spezzare un po’ il colore ho pensato ad una decorazione con stamping utilizzando uno smalto blu, che in comune con lo smalto ha gli shimmer lievemente argentati:

La mia personale classifica (per colore e resa):

1°) Every month is Oktoberfest

2°) Don’t pretzel my buttons

3°) Berlin there done that

4°) Don’t talk bach to me

Qual è il vostro preferito? Ne avete qualcuno di questi oppure altri della collezione?

OPI Germany collection (info e swatches)

Ciao! Benchè sia giovedì oggi non dedico un post allo |smalto della settimana| ma ad un’intera collezione! 🙂
Infatti già da domani e per 4 settimane il post |NOTW| sarà dedicato ai 4 smalti OPI della collezione autunnale Germany che mi sono stati omaggiati da Mr.hounradarperlebloggerOPI ad InterCharm (*) insieme alla cartella stampa della collezionenon me l’aspettavo proprio, nuovamente grazie Alessandro!
Il distributore ufficiale italiano OPI è FabyLine srl, tutti gli smalti della collezione sono acquistabili sul sito http://www.opishop.net/ , in alcune profumerie concessionarie ed in alcune OVS.

Ispirandosi alla città di Berlino, nuovo fulcro della moda che unisce il look classico con quello d’avanguardia, questa collezione presenta 12 tonalità vibranti, urban-chic, neutri e rossi.

 “La sensazione generale è che la Germany Collection sia una sintesi perfetta di eleganza e fermezza, questi colori sono gli accessori perfetti che si legano ai particolari della moda autunno/inverno presentati durante le sfilate di moda”  – Suzi Weiss-Fischmann, OPI Executive VP & Artistic Director

Le 12 sfumature spaziano dai colori più chiari ed in un certo modo accessi a tonalità più scure (nessuno smalto OPI contiene DBP, Toluene e Formaldehyde):

Di questi, ho ricevuto 4 smalti:

In questa foto una panoramica generale degli swatches in diverse condizioni di luce:

Da domani pubblicherò settimanalmente swatches e review di questi 4 smalti, insieme alle nail art che ho creato utilizzando come base questi colori :). Stay tuned!


(*) Miei post dedicati ad InterCharm: https://mymakeupbox.wordpress.com/category/intercharm/

Cattiva notizia riguardante InterCharm {fonte: pagina facebook ufficiale dell’evento}:
“Reed Exhibitions informa che l’edizione 2013 di InterCHARM MILANO è stata cancellata. La decisione può stupire espositori e visitatori dell’edizione appena conclusa, che ha registrato eccellenti risultati soprattutto rispetto alle due edizioni precedenti, con una crescita del numero di visitatori a doppia cifra e un incremento sia a livello nazionale (+9%) che internazionale, per un totale di 34.452 visitatori di cui 6.225 stranieri. “Dietro questa decisione difficile c’è un approccio e una strategia volta a perseguire sempre l’eccellenza a livello globale”, dichiara Solly Cohen, Advisor per l’Italia di Reed Exhibitions. “Pur essendo un progetto validissimo, in grado di catturare in poche edizioni l’interesse del settore della beauty industry a livello internazionale, InterCHARM MILANO non è stato in grado di dimensionarsi in modo ottimale, anche a causa della complessa situazione che tutta l’industria sta fronteggiando, e non ha quindi raggiunto i propri obiettivi di sviluppo in termini di spazio espositivo, nonostante gli importanti investimenti fatti per creare o ospitare eventi collaterali di eccellenza”. Reed Exhibitions Italia ringrazia tutti i partner, le società e le persone che hanno supportato InterCHARM MILANO con un ruolo attivo negli ultimi tre anni.”