[review] ELF Luscious Liquid Lipstick (Bark – Strawberry)

Ciao! Luscious Liquid Lipstick è la via di mezzo tra rossetto e gloss, disponibile in 11 tonalità (le immagini sul sito NON sono molto veritiere).

Ne ho due ed entrambi sono decisamente colorati e lucidi.

E.L.F. descrive così questo “rossetto liquido”:

“Questo è un vero e proprio trattamento di colore. Gli agenti d’idratazione intensa assieme ai pigmenti naturali lasciano le labbra idratate e brillanti per ore.”

{info dal sito eyeslipsface.co.uk/it}

Il packaging (molto molto simile a degli ombretti di BOTTEGA VERDE -di cui non ricordo il nome- che ho usato qualche anno fa…forse una decina di anni fa!) è in plastica trasparente attraverso cui si vede il colore del prodotto mentre l’applicatore è rotondo e in spugna.

L’erogazione del prodotto avviene girando la base finché il gloss non appare sull’applicatore/spugnetta che stende il colore in maniera uniforme.

Io ho BARK e STRAWBERRY.

BARK – nude rosato

L’ho comprato perchè l’aveva mostrato Giuliana|MakeupDelight in un suo video…per la serie non ero influenzabile nei miei acquisti!

Un nude non troppo labbracadavere e non troppo rosato, credo molto versatile.

STRAWBERRY – rosa fragola delicato

Questo me l’ha regalato Susanna|SueSunable su YT 😀

Lo trovo modulabile, perchè in base alla quantità di prodotto che si eroga e applica si può ottenere un effetto più o meno marcato (di solito preferisco dare giusto un velo di colore).

Mentre Bark è lucido e privo di  riflessi, Strawberry ha all’interno delle lievi “perlescenze” (uso di aggettivi inesistenti, capitolo I), che ho cercato invano di catturare con la fotocamera.

Ecco qualche swatch di entrambi, in varie condizioni di luce (naturale, artificiale, con flash):

Pur non essendo appiccicosi, sono anzi confortevoli sulle labbra, per quanto mi riguarda hanno anche un’ottima durata: dopo circa un’ora e mezza (per me è un ottima durata!) mi sborda lievemente dal contorno labbra, ma il colore è ancora visibile (mi riferisco soprattutto a Strawberry), idem per l’effetto lucido (anche se più attenuato rispetto a quando applicato). I ritocchi senza l’ausilio di uno specchio li vedo un po’ difficili, ma penso che un piccolo specchietto ce l’abbiamo tutte in borsa, no?!

Non credo “abbia età”, nel senso che lo trovo che possa essere utilizzato indistintamente da ragazze più giovani a donne un po’ più avanti con l’età (ovviamente -in entrambi i casi- se si sceglie un colore adatto). 

INCI {dal sito}: Paraffinum Liquidum, Polybutene, Silica, Synthetic Beeswax, Fragrance, Methylparaben, Propylparaben. May Contain: Iron Oxides(CI 77499), Red No. 7 Calcium Lake(CI 15850:1), Red No. 6 Barium Lake(CI 15850:2), Blue No.1 Aluminum Lake(CI 42090:2), Red No.40 Aluminum Lake(CI 16035), Red No.27 Aluminum Lake(CI 45410:2).

Il prezzo di ogni LLL è di 1.70€ (fanno parte della linea base di E.L.F.), ma al momento sono in sconto a 0,85€ inoltre per qualche giorno ci sono le spedizioni gratuite (codice 5250114) ! Vorrei acquistare nuovamente Bark e Strawberry e provare il colore Raspberry, ma non raggiungo la soglia per l’ordine minimo (18€)

foto féscion (ovviamente uscita per caso)

Li avete provati? Vi piacciono?

[review] SLEEK “The primer palette”

Ciao!

Dopo l’entusiasmo iniziale, questa palette si è rivelata quella che mi piace meno tra quelle che ho di SLEEK. Me la sono fatta comprare dalla mia migliore amica in uno dei suoi viaggi a Londra {o l’Ondhon che dir si voglia} quando era appena uscita sul mercato (l’acquisto risale alla primavera 2011*). 

La particolarità della mia  è che i nomi dei colori stampati sulla plastica protettiva sono sballati…il verde non può chiamarsi “Peach”! 

Trovo l’idea della palette davvero interessante: si tratta di basi colorate in cialda e i 12 colori shimmer proposti sono ben mixati tra “classici” e “meno tradizionali”. Questa palette è pratica perché consente, in uno spazio minimo (come tutte le palette del marchio), di avere a disposizione 12 basi colorate che intensificano il colore degli ombretti applicati successivamente.

Peccato che trovi un po’ macchinoso sfruttarla al meglio e quindi, specialmente se si ha una palpebra (molto) oleosa, non lo ritengo un investimento poi così valido. Probabilmente chi ha la palpebra secca non riscontrerebbe le mie stesse difficoltà e a contrario gioverebbe di questa palette.

Innanzitutto la cosa che non capisco è il fatto che pur trattandosi di primer, non riesco a usarli come tali: devo utilizzare questi colori dopo il primer (incolore): questo fa sì che il colore dell’ombretto venga intensificato ma in media il trucco mi dura 4 ore e per quanto le pieghe si notino poco, grazie anche la mia palpebra (in)visibile, mi dà fastidio. Dopo 10 ore pieghette ed accumuli la fanno da padrona già da un po’. Utilizzare queste basi senza primer (incolore) aumenta solo l’intensità del colore dell’ombretto sopra applicato ma in termini di tenuta il risultato è pessimo. Trattandosi di basi colorate, nate per intensificare i colori degli ombretti che devono necessariamente essere applicati sopra, non sono validi come ombretti in crema (cosa che invece al momento dell’acquisto pensavo/speravo)!

Al momento non ho foto/prova, ma se pensate possano esservi utili, fatemelo sapere che provvedo a farne e pubblicarle.

Il packaging è lo stesso di tutte le iDivine: comodo, solido, maneggevole, con chiusura a scatto che non permette l’apertura accidentale e dotato di uno specchio interno grande quanto tutto il coperchio e un doppio applicatore in setole sintetiche tagliate dritte. 

L’applicatore non è dei migliori…diciamo che va bene  solo ed unicamente per applicare queste basi colorate nel caso in cui non si abbiano altri pennelli a disposizione, anche se personalmente preferisco l’applicazione del colore con l’anulare in modo da scaldare il prodotto. Io faccio così: prelevo con l’applicatore un pochino di colore e lo metto sul dorso della mano, poi con l’anulare lo scaldo e lo applico (NON in abbondanza) sulla palpebra mobile. Indispensabile è fissare il tutto con un ombretto (sia in polvere libera che compatto, anzi con il compatto è meglio) picchiettando senza lavorarci troppo. Quindi è necessaria un po’ di attenzione per l’utilizzo e questo fa sì che io usi questa palette raramente

Ogni cialda contiene 1.1 g di prodotto. Il prezzo di questa palette è mediamente sui 12€ (costa un pochino di più delle varie palette della SLEEK) ed il PAO è di 12Mesi (*tuttavia in questi anni non ho notato modifiche del prodotto, solo la texture è lievemente più secca rispetto a quando l’ho aperta)

Fatemi sapere se ce l’avete, che cosa ne pensate o se pensate di acquistarla.

Ecco il link a tutte le iDivine che ho, per ognuna c’è la review! 

>>> Le altre palettes iDivine di SLEEK che possiedo sono QUESTE <<<

Ricordo che fino al 26 gennaio c’è la possibilità di ricevere in regalo la palette Vintage Romance , scopri come cliccando sull’immagine 😀

NOTW|Smalto della settimana: CATRICE Genius in the bottle

Ciao! Giusto ieri ho pubblicato la lista dei prodotti ESSENCE e CATRICE che finiranno fuori produzione a breve. Questo colore duochrome è talmente bello che io proprio non capisco com’è possibile che abbiano deciso di non produrlo più!

Fa parte degli Ultimate Nail Lacquer ed è denominato Genius in the bottle. Questo che ho io è il numero 840, mentre nella primavera 2013 sono stati cambiati formulazione, applicatore e numero perciò si può trovare anche con la numerazione 07 {info da NailPolishArmy}. 

Le foto non sono recenti (risalgono a Luglio 2013 – luce naturale e con il sole *-*). Come è evidente, la confezione è rotta (l’applicatore è staccato dalla ghiera interna) e per questo l’avevo pagato 0,99€ anziché 2,99€ che è il prezzo di listino (ho avuto una “bottle” de ciapett!).

 

Con molta probabilità adesso si trova scontato per smaltire i pezzi in vendita. 

INCI del numero 840 {dal sito catrice.eu}ETHYL ACETATE, BUTYL ACETATE, NITROCELLULOSE, ADIPIC ACID/NEOPENTYL GLYCOL/ TRIMELLITIC ANHYDRIDE COPOLYMER, ACETYL TRIBUTYL CITRATE, ISOPROPYL ALCOHOL, MICA, STEARALKONIUM HECTORITE, SUCROSE ACETATE ISOBUTYRATE, ACRYLATES COPOLYMER, BENZOPHENONE-1, BENZOPHENONE- 3, PENTAERYTHRITYL TETRAISOSTEARATE, DIMETHICONE, POLYETHYLENE TEREPHTHALATE, SYNTHETIC FLUORPHLOGOPITE, CALCIUM SODIUM BOROSILICATE, SILICA, BARIUM SULFATE, TIN OXIDE 

MAY CONTAIN: CI 15850 (RED 6 LAKE/RED 7 LAKE), CI 15880 (RED 34), CI 19140 (YELLOW 5 LAKE), CI 42090 (BLUE 1 LAKE), CI 60725 (VIOLET 2), CI 77000 (ALUMINUM POWDER), CI 77266 (BLACK 2), CI 77288 (CHROMIUM OXIDE GREENS), CI 77491, CI 77499 (IRON OXIDES), CI 77510 (FERRIC FERROCYANIDE), CI 77820 (SILVER), CI 77891 (TITANIUM DIOXIDE)

INCI del numero 07 {dal sito catrice.eu}: ETHYL ACETATE, BUTYL ACETATE, NITROCELLULOSE, ADIPIC ACID/NEOPENTYL GLYCOL/TRIMELLITIC ANHYDRIDE COPOLYMER, ACETYL TRIBUTYL CITRATE, ISOPROPYL ALCOHOL, STEARALKONIUM BENTONITE, POLYESTER-4, SILCIA, TIN OXIDE, CI 77000 (ALUMINUM POWDER), CI 77510 (FERRIC FERROCYANIDE), CI 77820 (SILVER).

Ricordiamoci che Genius in the bottle è il gemellino di Péridot !

image credit: the-swatchaholic.com

SLEEK palette “Oh so special”

immagine dal sito sleek.com

Ho desiderato questa palette per tanto tempo, non mi decidevo ad acquistarla perchè non sapevo quanto l’avrei effettivamente potuta sfruttare per i suoi colori (i classici “naturali” mi stanno male) e partecipavo a giveaway su giveaway per vincerla…alla fine mi sono decisa e quasi 3 anni fa l’ho acquistata (le foto sono state scattate nell’Agosto 2011)! 

Inizialmente non ero sicura di comprarla perchè mi sembravano colori un po’ troppo naturali e “standard”… e invece devo dire che in tutti questi mesi questa palette si è rivelata un passpartout e mi pento solo di non averla acquistata prima! In particolare, questa l’avevo acquistata online da MadameCosmetics.it . Non la uso tutti i giorni ma spesso ricorro ad uno dei suoi colori per i miei trucchi: le tonalità vanno dal rosa al marrone passando per i bellissimi borgogna e grigio antracite *_* e arrivando al classico nero opaco. I 10 ombretti sono divisi in 7 dal finish matte e 5 shimmer

_

In alto: Bow – Organza – Ribbon
In basso: Pamper – Gateau – The mail

In alto: Gift basket – Glitz – Celebrate
In basso: Boxed – Wrapped up – Noir

Le palette i-Divine hanno un ottimo rapporto qualità-prezzo (12 ombretti da 1.1 gr ognuno – circa 10€) ed il packaging è  comodo, solido, maneggevole e all’interno hanno uno specchio grande quanto tutto il coperchio e due applicatori in spugna ben fatti. Inoltre la a chiusura a scatto non permette apertura accidentali. 

>>> Le altre palettes iDivine di SLEEK che possiedo sono QUESTE <<<

Ricordo che fino al 26 gennaio c’è la possibilità di ricevere  in regalo la palette Vintage Romace , scopri come cliccando sull’immagine 😀

NOTW|Smalto della settimana: KIKO 442 Techno black (limited edition)

Da quanto tempo non facevo uno di questi post. Per tanto tempo non ho messo lo smalto e inoltre adesso le mie unghie sono cortissime!

Sabato sono andata da mia cugina per aiutarla con i compiti e le ho chiesto se mi poteva prestare lo smalto che le ho regalato a Natale (quindi neanche 10 giorni prima). E non è la prima volta che faccio così. 

…sono una cugina degenere.

Comunque potete capirmi, ‘sto smalto è troppo figo.

Si tratta di uno dei 6 Digital Nail Lacquer, perchè fa parte della Digital Emotion, la collezione in edizione limitata uscita in autunno.

La caratteristica di questi smalti è la presenza di tantissimi glitter, in particolare questo nero ne ha al suo interno di argentati e multicolor

Non mi è piaciuta la stesura: mi è sembrato un po’ troppo liquido e ho dovuto fare 3 strati per poter ottenere come colore di base il nero, altrimenti con una rimane un po’ troppo trasparente e con due invece il colore sembra più un grigio antracite.

La durata mi sembra abbastanza buona, fino a martedì (quindi 3 giorni pieni tenendo conto che una volta al giorno lavo i piatti a mano senza guanti) ha retto bene, poi ha iniziato a sbeccarsi a partire dalle punte.

Nel momento in cui scrivo non l’ho ancora tolto, non appena lo rimuoverò aggiornerò questa frase scrivendo se è stato difficile!

Lo smalto è formulato senza l’aggiunta di ingredienti aggressivi come Toluene, Canfora, DBP e Formaldeide, il packaging il classico KIKO (la boccetta contiene 11ml di prodotto e il PAO dovrebbe essere 36Mesi). Il costo originario era di 4,90€, al momento la collezione è in saldo e il prezzo è sceso a 3,40€

Avete uno degli smalti di questa collezione?

SLEEK palette “Vintage Romance” (+)

immagine dal sito sleek.com

Credo che questa faccina possa rappresentare bene ciò che penso di questa palette, l’ultima (cronologicamente) che ho acquistato (da SEPHORA). Mi è piaciuta già dalle fotografie in anteprima viste sul web, tanto che quasi un mese prima dell’uscita negli store l’ho prenotata (in realtà ne ho prenotate 4, due per conto di due ragazze che conosco grazie al blog: Marialice e Patrizia).

I 12 colori proposti spaziano dai toni del borgogna (quasi tutta la fila inferiore) al color oro passando per due bei viola e un argento…i nomi riprendono le tappe di una storia d’amore associandole ad alcune città. I finish sono perlato e shimmer/glitterato (Honeymoon in Hollywood, Forever in Florence, Love in London), un solo colore (Propose in Prague) è matte. In questa palette il nero non è completamente opaco ma ha all’interno dei glitter delicati (Love in London). 

La pigmentazione di questi ombretti non è massima, ma trattandosi di colori abbastanza decisi credo che in questo caso sia un bene, e la resa sugli occhi e la durata sono buone (migliorano ulteriormente con l’utilizzo del primer) e la texture degli ombretti shimmer è vellutata.  

Nelle prossime foto il mio tentativo di far intuire le differenze di tonalità!

L-R in alto: Pretty in Paris – Meet in Madrid – Court in Cannes
L-R in basso: A vow in Venice – Marry in Monte Carlo – Honeymoon in Hollywood

L-R in alto: Lust in LA – Romance in Rome – Propose in Prague
L-R in basso: Bliss in Barcelona – Forever in Florence – Love in London

La palette è composta da 12 ombretti da 1.1 gr ciascuno e costa circa 10€ . Il packaging è  comodo, solido, maneggevole e all’interno hanno uno specchio grande quanto tutto il coperchio e due applicatori in spugna ben fatti. Inoltre la a chiusura a scatto non permette apertura accidentali. Per quanto riguarda la scatola esterna, in cartone, ne sono uscite 2: una molto autunnale (la collezione Vintage Romance è quella di quest’autunno) e l’altra classica (quella che ho io)

(la foto è di SparklyFlake, grazie Milena!)

Chi ha letto attentamente il post avrà notato che all’appello manca una palette…infatti la 4^ l’avevo inizialmente acquistata per un’altra ragazza perché avevo intuito che le piaceva ma nella sua zona non c’è SEPHORA, quindi l’ho acquistata pensando di mandargliela se l’avesse voluta oppure tenerla per un regalo a voi nel caso lei avesse preferito non prenderla…così è stato e quindi 

QUESTA (+ il braccialetto) E’ PER UNA DI VOI!

Per partecipare all’estrazione (che avverrà tramite Random.org) l’unico requisito è l’iscrizione al Blog via e-mail (sulla colonna di destra c’è uno spazio in cui inserire il tuo indirizzo di posta elettronica per restare sempre aggiornatae/o tramite BlogLovin’ (rimane facoltativo seguire la pagina facebook di MyMakeupBox e l’account Twitter) e lasciare un solo commento (possibilmente di senso compiuto) sotto questo post entro il 26 gennaio 2014 (ore 23.59)La condivisione sui vostri social network non è necessaria ma sicuramente gradita. L’estrazione avverrà tramite random.org e la spedizione prioritaria sarà a mie spese. 

Nota Bene

  • I dati comunicati dal vincitore saranno riservati ed utilizzati solo per la spedizione del premio e non li utilizzerò per altri fini/scopi. E’ necessario essere maggiorenni oppure autorizzati dai propri genitori/tutori legali se si è minorenni. 
  • I partecipanti non dovranno versare alcun compenso per partecipare ma il recapito a cui spedire il premio deve essere situato sul territorio nazionale (Italia).
  • Il pacchetto verrà spedito a mie spese tramite posta prioritaria (non mi assumo la responsabilità di mancata consegna o smarrimento) 
  • Non controllo l’effettiva iscrizione: mi fido! Inoltre, essendo un regalo pensato in particolar modo per chi è già iscritta, non mi interessano “i numeri”. 

Chi verrà estratta/o dovrà inviami un’e-mail con i propri dati entro 7 giorni dalla pubblicazione del nominativo, altrimenti effettuerò un’altra estrazione sugli stessi commenti.

La Legge non è chiara ma non ammette ignoranza e pertanto dichiaro che per me il concetto di “giveaway” è “ho comprato questo, ho piacere di regalarlo a qualcuno che legge il mio Blog, non ho strumenti per scegliere se non affidarmi al fato, estraggo a sorte e glielo invio a spese mie” ed alla luce di questo agisco.

Ho deciso che anche in futuro i regali che intendo fare saranno contrassegnati dal + (plus) alla fine del titolo del post, in modo che siano “nascosti” e quindi chi riceverà il regalo sarà effettivamente una persona che legge il blog e commenta, contribuendo a tenere vivo, insieme a me, MyMakeupBox!

In bocca al lupo!

Altre foto degli ombretti Vintage Romance (della mia palette, quella in regalo è chiusa per questioni igieniche):

Spero vi piaccia e in bocca al lupo!

[review] “Vanità”#Pastello occhi NEVE COSMETICS

Un post iniziato a inizio novembre…come sempre sono “sul pezzo”! -.-

Approfitto per comunicarvi anch’io che sono disponibili NUOVI PENNELLI della linea Glossy Artist, l’elenco dei rivenditori “fisici” più aggiornato lo trovate in questo post. Non riesco a dedicarmi alla stesura di un post/anteprima e non penso riuscirò a passare da BIOMI’ a breve, indipercui vi scrivo questa news in questo modo veloce.

La promozione lancio BrushParty! prevede 

Violet EyebrowCrimson DiffuserPink DefinerHoney SmudgeMint TaperedEmerald ShaderAzure ShadowSky Corrector sono i nuovi 8 alleati dell’arte del makeup.

La promozione lancio è valida fino alle 23:59 di domenica 17 novembre. La spedizione su ordini superiori a 49 euro è gratuita indipendentemente dai prodotti scelti.

Li avete presi i pennelli? Ce n’è qualcuno in particolare che merita? Visti così mi potrebbe interessare il MINT, qualcuna di voi ce l’ha? Com’è?

Matita occhi ad alta sfumabilità con formula legante naturale. Ideale come kajal, come eyeliner e come base per esaltare ombretti e pigmenti in polvere.

  • Formato: matita in legno di cedro della California diametro 7,5 mm. (nuovo formato! 30% di prodotto in più, senza rincaro di prezzo)
  • Contenuto: mina colata 1,50 g, diametro 4 mm
  • Finish Sparkling: scintillante con particelle di luce ben evidenti
  • Colore: Viola indaco scuro intenso con glitter rosa/arancio

Io la vedo viola scuro dal sottotono freddo con glitterini rosa ed arancioni. Sotto la luce diretta (sicuramente artificiale, solare non lo so perchè qui il sole non si vede molto da qualche giorno) i glitterini sono più evidenti *_*

Le Pastello non nascono come matite da usare “a tutta palpebra”, ma ho voluto comunque fare una prova per testare la durata. In una classica giornata autunnale sulla mia palpebra senza primer dura 2/3 ore

matita appena applicata sulla palpebra mobile, no primer

Man mano che le lancette girano, perde intensità e si formano degli accumuli, come si vede nella foto sotto, nonostante la diversità di luce:

matita dopo due ore dall’applicazione, no primer

Ho leggermente modificato la luce di questa foto per poter accentuare i glitterini rossastri presenti nella matita:

Ingredients: Octyldodecyl Stearoyl Stearate, C10-18 Triglycerides, Olus Oil, Prunus Amygdalus Dulcis Oil, Calcium Aluminum Borosilicate, Hydrogenated Vegetable Oil, Copernicia cerifera cera, Candelilla Cera, Silica, Sesamum Indicum Oil, Talc, Synthetic fluorphlogophite, Polyglyceryl-3 Diisostearate, Mica, Glyceryl Caprylate, Tocopheryl Acetate, Sorbic Acid, Tin Oxide, C.I. 77891, C.I. 15850, C.I. 77499, C.I. 77510.

√ senza parabeni, siliconi, petrolati nè componenti animali
√ formulato per ridurre i rischi di allergia e senza profumo
√ Vegetarian & Vegan: non contiene ingredienti animali nè di origine animale
√ Made in Italy
√ cruelty free

Ho pensato di metterla a confronto con altre due matite che sembrano le più simili tra quelle che possiedo:

Glide on shadow pencil Delinquent (URBAN DECAY) e Double glam eyeliner 05/Amethyst (KIKO)

Delinquent ha un sottotono più caldo, mentre la 05/Amethyst si avvicina molto come tonalità a Vanità, la quale però presenta una maggiore quantità di glitterini che donano quel riflesso arancione/rosso (nella foto sotto volutamente sfocata si nota la differenza)

Per quanto riguarda l’uso all’interno della waterline, non ho provato: temo che la presenza dei glitterini possa darmi fastidio! 

La matita costa 4,80€ sul sito ufficiale e presso alcuni rivenditori (il link all’elenco è all’inizio del post), mentre altri applicano un sovrapprezzo. Il PAO è di 12Mesi. E’ una matita particolare e sono contenta di averla comprata!

[review] CLAIRE’S Eye Glitter Palette (+ confronto con Glitter Cream Palette di NYX)

Qual momento migliore delle festività natalizie per creare make-up gioiello sui nostri occhi?!

Per me le palette di glitter in crema non sono una novità, infatti ne possiedo 2 di NYX (che avevo swatch-ato in questo post , nel quale avevo anche scritto che non mi sono piaciute un granchè) e un po’ sapevo a cosa sarei potuta andare incontro…ma ho deciso di correre il rischio! Ho acquistato la palette di CLAIRE’S la scorsa primavera, incuriosita proprio dal confronto con le NYX. A differenza di queste ultime, le CLAIRE’S non hanno dei nomi/numeri identificativi e queste nella seguente immagine sono solo alcune delle combinazioni di colori che sono riuscita a reperire online. Non tutte però sono disponibili in Italia e non tutte lo sono in tutti i punti vendita. Tra quelle disponibili nel negozio in cui sono stata quella che ho acquistato era, ovviamente, quella che mi piaceva di più!

Ogni palette contiene 5 colori da 0.8 g ognuno con un PAO di 12 Mesi e costa 4,95€ . Il packaging è in plastica nera con coperchio trasparente e scritte iridescenti. Nella palette è compreso un doppio applicatore in spugna (4 facciate). Il prodotto è made in China. Io ho scelto questa:

Trovo che i colori siano stupendi! Tuttavia, la mia opinione su questa palette non è del tutto positiva. 

INCI

Rispetto alle due palette NYX che ho la “scrivenza” di questi glitter in crema è decisamente migliore. Non so come spiegarlo a parole, ho come l’impressione che mentre quelli della NYX siano molto più granulosi e presenti in forma minoritaria rispetto alla base trasparente e sono quasi inesistenti una volta applicati (la foto degli swatches la inserisco in fondo), questi di CLAIRE’S sono meglio amalgamati alla base trasparente e rendono molto bene (non dipende dal PAO perchè le mie due palettes NYX sono sempre state così). L‘applicatore in spugna in dotazione preleva bene i glitter dalla cialda e li “deposita” sulla palpebra in modo uniforme. Ho provato anche l’applicazione con una punta in silicone (ma i glitter rimangono tutti sull’applicatore) e l’applicazione con le dita per ottenere un effetto meno intenso. 

Purtroppo la durata è scarsasulla mia palpebra dopo 20/30 minuti iniziano a formarsi le prime pieghe sia se applicati sopra un ombretto compatto sia su primer+ombretto e dopo circa 3 ore sono già meno visibili. Tuttavia l’effetto sbirluccicoso permane almeno fino a 5 ore e le pieghette si notano solo da vicino.

in alto: luce naturale, in basso: luce artificiale

Infine, la quantità di prodotto in ciascuna cialda è misera: infatti, guardate un po’…con un solo “prelevamento” già si è arrivati alla cialda! 😦

Non li ho provati con le lenti a contatto ma non credo possano dare problemi (a meno che non si abbiano occhi particolarmente sensibili) poiché hanno una base “collosa” che tutto sommato limita lo spargimento di glitter in-ogni-dove ed il fall-out

In definitiva quindi, consiglio una palette di questo tipo a chi vuole realizzare trucchi glitterosi ma senza troppe pretese in termini di durata del make-up. In particolare, tra la palette di CLAIRE’S e quelle di NYX preferisco senza dubbio quella di CLAIRE’S!! 

Questi invece sono gli swatches delle due Glitter Cream Palette che posseggo. Ho prelevato il prodotto con gli applicatori in spugna in dotazione:

Avete palette di questo tipo? Qual è la vostra opinione in merito?

Avendo provato 3 palette di questo tipo, continuo a preferire i glitter in polvere libera {come ad esempio questi di TOO FACED} da applicare con un applicatore in spugna {questi di H&M sono economoci e validi!} sulla Glitter Glue

CLAIRE’S {www.claires.co.uk} è una catena inglese di negozi in cui si possono acquistare accessori, bijoux, trucchi e ciglia finte (vendono anche quelle  EYLURE). Al momento, CLAIRE’S in Italia si trova a: 

  • ROZZANO (MI) presso il centro commerciale Fiordaliso
  • CARUGATE (MI) presso il centro commerciale Carosello
  • BUSNAGO (MB) presso il centro commerciale Globo  
  • TORINO presso il centro commericiale Le Gru
  • SAVONA presso il centro commerciale Il Gabbiano
  • SARZANA (SP) presso il centro commerciale Centroluna 
  • MARCIANISE (CE) presso il centro commerciale Campania

 [ho fatto una ricerca per stilare l’elenco negli store,

se siete a conoscenza di altri negozi per favore scrivetemelo così aggiorno la lista 🙂 ]

NEVE COSMETICS collezione “Twenties Icon”, swatches “rubati” + novità e promozione Pastelli + rivenditori

Ciao! Sono solita dedicare un post/preview ogni volta che esce una nuova collezione NEVE COSMETICS anche perché ricevo il comunicato blogger con tutte le descrizioni dei prodotti che mi dà la possibilità di fare “passaparola”. Spesso rimane un post “fine a se stesso”, in questo caso e tutte le volte che riuscirò invece passerò da un rivenditore (BIOMì – via De Marchi 59, Milano) e quindi oltre alle informazioni “istituzionali” posso condividere qualche swatch che si aggiungono a quelli già presenti sul web ma spero siano utili in qualche modo! 🙂

La collezione autunno/inverno è dedicata all’eleganza sovversiva delle Flappers degli anni venti: ragazze indipendenti, brillanti, emancipate. Vere icone fashion caratterizzate da sguardo malinconico e grazia evanescente.

E’ proprio negli anni ’20 che nasce la moda di reinventare il proprio look grazie al trucco: finalmente il makeup non è più un tabù, ma un elegante e spregiudicato gesto di bellezza!

La collezione Twenties Icon ammalia con tonalità dense ed evocative: sottobosco, prugna, viola, marroni mutevoli e capricciosi, nostalgici rosa cipria.

Gli occhi, assoluti protagonisti, rubano intensità cinematografica alle dive del cinema muto, ma con un tocco contemporaneo: il kajal non è più nero e opaco, ma cromato e brillante.

La collezione è composta da 4 ombretti minerali, 2 blush minerali e 2 biomatite occhi (che hanno un nuovo formato: sono di 2 cm più lunghe e contengono più del 30% di prodotto in più ed un tappo più resistente). Il packaging è limited edition: le jar della collezione sono ornate in stile art deco. Tutti i prodotti della collezione sono adatti anche a vegetariani e vegani e sono disponibili nei formati full size e mini size.

La collezione Twenties Icon è in vendita da mercoledì 9 ottobre 2013 su www.nevecosmetics.it e presso i rivenditori autorizzati (in fondo al post l’elenco stilato da me e in continuo aggiornamento).

ombretto Tobacco

Marrone chiaro in base verde con riflessi color rosa corallo. Vegan.

ombretto Chiffon

Malva chiarissimo opaco con satinatura color rosa dorato. Vegan e Lipsafe.

ombretto Jazz

Verde bottiglia intenso opaco. Vegan.

ombretto Charleston

Marrone freddo intenso con sottotono prugna, finish opaco. Vegan e Lipsafe.

biomatita occhi Vanità Viola indaco intenso con glitter rosa/arancio.
biomatita occhi Cincillà Marrone taupe caldo shimmer.

blush Starlet

Rosa mattone chiaro opaco. Vegan.

blush Liberty

Rosa intenso con riflessi dorati. Vegan e Lipsafe.

la PROMOZIONE LANCIO valida sul sito e presso alcuni dei rivenditori (fino al 24 ottobre) prevedeva:

❤ sconto del 10% su ogni pezzo della collezione (ombretto formato full size 7.11€, blush formato full size 11.61€, biomatita pastello 4.32€)

 è possibile acquistare l’intera collezione come saveset (risparmio di venti euro)

❤  spese di spedizioni scontate: per qualsiasi ordine, pagherai il trasporto con corriere espresso BRT solamente 2,45 euro iva inclusa, se il tuo ordine supera i 69 euro, il traporto è sempre gratuito.

SWATCHES 

(“esci così? Vuoi una salviettina per pulirti la mano?“)

Il prodotto è stato applicato asciutto, con le dita. Dei blush preferisco non metterli perchè non mi sembrano molto veritieri.

scatti in auto (giornata nuvolosa)

scatti in casa

Tobacco è il colore più particolare, illuminato sprogiona dei riflessi davvero carini! Charleston è un colore tra il marrone e il prugna, Jazz un verde bosco/prato scuro e Chiffon un rosa malva freddo. Per quanto rigiarda le matite, Vanità è entrata nel MyMakeupBox e Cincillà invece non mi è piaciuta (non mi trucco di questo colore).

Nel mentre che io preparavo questo post, andavo a swatchare, modificavo le foto, NEVE COSMETICS ha lanciato un’altra novità (2 nuove biomatite labbra, Sfilata ed Invidia) e la promozione PastelliMania! Ne avrei in wishlist qualcuno (Zaffiro, Petrolio) ma dato che le mie finanze scarseggiano e ho anche bisogno di una fotocamera nuova, non penso ne acquisterò. Sul blog di Claire Louise Oxford ci sono swatches e prime impressioni delle nuove matite labbra!

promozione valida anche presso alcuni rivenditori
il prezzo consueto è di 4,80 euro cad.

RIVENDITORI (in ordine regionale)

Negozi autorizzati in Italia (di mia conoscenza), alcuni di loro vendono anche online o per corrispondenza:

PORDENONE: bioprofumeria Thymiama* – via Cesare Battisti 4

MILANO:

■Biomì – via Emilio de Marchi 59 (zona Greco)

■bioprofumeria Thymiama* – via Emanuele Filiberto 4 (zona corso Sempione)

BOLOGNA:

■La bioprofumeria – via San Vitale, 36/h

■bioprofumeria Thymiama* – via Collegio di Spagna 11/a

LUCCA: Tiaré Bio Eco Cosmesi – Via Antonio Mordini (già via Nuova), 9/11

SASSUOLO (MO): ”MAKE UP MILANO” – Via Cavedoni 18 / Contatti: 0536-808764 – makeupsassuolo@gmail.com

ROMA:

■bioprofumeria PandaShop – via Folco Portinari 43/45 [anche shopping online]

■bioprofumeria Thymiama* – Via Marcantonio Bragadin 97 (zona Cipro, metro A), da Marzo in via Tuscolana

ANCONA: negozio “Il trucco” – Corso Stamira 13

JESI (AN): bioprofumeria Thymiama* – Corso Giacomo Matteotti 89/b

PESCARA: ”Sai cosa ti spalmi” – via Vasco de Gama 21/23 [anche shopping online]

FROSINONE: “La truccheria” – via Fratelli Bacaglia

AVELLINO – Montoro Superiore, Banzano: “Fidya Beauty – Profumeria e Make Up Artist” via Casaforte n.16

NAPOLI: “Biocosmesi e Saponi Artigianali” – via abate Minichini 7/a

MESSINA – Francavilla di Sicilia: “Tathia” – via R. Margherita 20 [anche shopping per corrispondenza]

TARANTO – Massafra: “bioprofumeria Alchemilla” – corso Italia 30 [anche shopping online]

BARI: “Kosmetica Point” – Devitofrancesco 6/b [anche shopping online]

* il marchio Thymiama non applica i prezzi del sito ufficiale NEVE ma 1 euro in più su ogni prodotto tranne in offerte lancio ed offerte che comunque vengono decise indipendentemente da NEVE.

Rivenditori solo online (multimarca):

VecchiaBottega.it – Ritualidibellezza.it – StockMakeup.com – MadameCosmetics.it

Se conoscete altri rivenditori in Italia segnalatemelo, credo possa essere una cosa utile stilare un elenco!

[review] WJCON Sugar Effect ….di cui uno “dupe” di un OPI! #dupeAlert

Ciao!! Il blog procede sempre a rilento, ma sulla pagina facebook più o meno mi connetto quotidianamente (per questo ho impostato un programma -IFTTT- per cui quando carico una foto là si pubblica automaticamente anche di qua!)

Oggi volevo finalmente dedicarmi alla review dei Sugar Effect di WJCON, infatti dove sono stata in vacanza c’è un negozio e potevo io (qui in Lombadia ce ne sono due ma sono entrambi fuori zona per me) non andare a fare visita? MaCertoCheNo!

E così eccomi lì a swatch-are quanto più possibile:

Ottima prima impressione! Purtroppo alcuni prodotti che volevo erano finiti (ma sono stati prontamente sostituiti da altri… 😉 )

In questi due mesi sto utilizzando alcuni di questi prodotti mentre altri aspetto ad aprirli. Per ora sto provando il mascara viola, il pennelllo e l’ombretto stick grigio. E naturalmente le due meraviglie in boccetta!!

Gli smalti Sugar Effect sono quelli sabbiati, sono disponibili in 31 tonalità (alcuni, come per i KIKO, hanno finish matte ed altri -come quelli che ho acquistato io- sono glitterati. Inoltre sono disponibili 5 colorazioni fluo.

WJCON li descrive così:

“I nuovi smalti dalla texture sensoriale  Sugar Effect rivoluzionano il concetto di smalto, creando sulle unghie un effetto corposo e granuloso. Le microparticelle contenute al suo interno rivestono l’unghia con un effetto zucchero bello da vedere e da toccare. Formulato in trentasei colorazioni, di cui cinque fluo, questo smalto è un MUST dell’estate. Facilissimo da stendere, e dalla rapida asciugatura, vi regalerà la sensazione di avere sulle unghie una sabbia fine e colorata.

CONSIGLI D’USO:  stendere una base per smalto e procedere con la prima applicazione dello smalto Sugar Effect. Per un risultato più pieno e corposo, lasciare asciugare e procedere ad una seconda applicazione. E’ sconsigliata l’applicazione del Top Coat.”

Cliccando sulle immagini si apre la relativa pagina sul sito wjcon.com

*

*

*

*

*

*

*

*

Per gusto personale non mi piacciono i sabbiati opachi (stessa cosa per i KIKO Sugar Mat, di quelli avevo comprato il Rosa fragola *_*) ma preferisco quelli glitterati. Ne ho acquistati due (ma solo perché non potevo comprarne 4/5!):

numero 804 – verde scuro quasi nero con microglitter azzurre e verdi

numero 808 – grigio/viola con glitter multicolor

La consistenza è fluida e si asciugano in fretta. Per entrambi faccio una passata abbondante per avere una perfetta coprenza. La durata non è eccellente ma tutto sommato non mi sembra pessima: senza base mi resistono 2/3 giorni, poi si sbeccano ma grazie alla texture coprire solo la sbeccatura è semplice e non si nota quasi per nulla la correzione così la manicure dura per un altro paio di giorni.

La rimozione non è difficoltosa, i metodi più veloci sono quello del cartoccio e la boccetta levasmalto a immersione (ho quella di SHAKA)+una passata di cotone imbevuto di solvente (senza acetone, di KIKO).
Diventa complicata se si utilizzano i dischetti leva smalto!
Ogni boccetta (squadrata come quelle KIKO) contiene 10ml, PAO 24Mesi e costa 4€. Al momento sono in promozione e costano 3,50€ (cad.)
INCI non presente sul sito, è stampato sull’etichetta sulla boccetta ma ho dimenticato di fotografarli!
Ho scelto il n.808 non solo perchè mi è piaciuto subito, ma anche perchè a memoria mi ricordava un ombretto di KIKO…ebbene:
praticamente è lo stesso colore fatto smalto e ombretto (che tra l’altro sono due tipologie di prodotto che amo)! *_* 
Foto pessime che non rendono giustizia a queste meraviglie in boccetta!!
Si intuisce che il mio preferito è l’ 808 ?! 😉
Qualche sera fa ho visto sulla pagina facebook OPI questa foto…che cosa vi ricorda??!!
Ebbene sì, se l’occhio critico non mi inganna il Sugar Effect n.808 ha buone probabilità di essere l’alternativa economica ad Alcatraz…rocks! della collezione ‘San Francisco’ di OPI! 
Io li trovo spettacolari!! Polvere di stelle, in particolare il n.808! Vi piacciono? Li avete provati? 
In wishlist mi è rimasto il n.805 (che forse se non ricordo male è un po’ più borgogna di come appare in foto), l’avevo messo nel cestino ma poi l’ho lasciato giù preferendogli il n.808 (“è un mondo DIFICILE“…) 

[review] YOUNGBLOOD Natural mineral loose foundation, Crushed mineral blush, Primer viso, Kabuki

Ciao! Torno un po’ a rilento, come sapete se seguite anche la pagina facebook di MyMakeupBox in questo periodo ho altre priorità anche se scrivere su questo blog mi appassiona tanto! Oggi ho finalmente concluso questa bozza, iniziata mesi fa.

Tempo fa sono stata contattata dalla PR italiana che si occupa di questo brand, che mi ha offerto la possibilità di ricevere gratuitamente alcuni prodotti allo scopo di testarli e darne un mio parere (come sempre sincero ed incondizionato).

Quando ho ricevuto i prodotti, YOUNGBLOOD era stata solo presentata e venduta all’Excelsior di Milano (che è un centro commerciale per le Sciure milanesi, essendo io una poveratcha (cit.GoldenViolet) non ci sono mai entrata – Galleria del Corso 4) e non aveva ancora un canale di distribuzione “diffuso” in Italia (guardando le date delle foto che ho scattato mi sono accorta che l’invio dei prodotti risale alla fine di Ottobre 2012…era ora che ne scrivessi!) mentre ora è in vendita in esclusiva presso alcune profumerie LA GARDENIA {elenco punti vendita concessionari}.

I prodotti, pur essendo definiti “minerali” non lo sono del tutto, tuttavia hanno il pregio di essere privi di profumazioni, paraben free e cruelty free e sono eco-friendly (packaging riciclato e certificazione FSCche “identifica i prodotti contenenti legno proveniente da foreste gestite in maniera corretta e responsabile secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici”). Inoltre “le formule contengono diossido di titanio per proteggere la pelle dagli effetti dannosi delle radiazioni solari ed ossido di zinco per mantenere la pelle idratata”. 

Si tratta di prodotti ideali per tutti i tipi di pelle, anche le più problematiche. Tutte queste qualità collocano YOUNGBLOOD tra i brand con prezzo di fascia alta.

Prima di proseguire ecco qualche info sulla nascita del marchio:

“Fondata nel 1996 a Los Angeles da Pauline Youngblood -che ne è anche presidente- e distribuita oggi in America e nel Nord Europa, Youngblood si presenta come una linea completa di make up minerale di alta qualità ed innovativa sia nella formulazione che nella ricerca del packaging. Pauline si ispirò alla natura e alla sua esperienza professionale come estetista paramedico. Durante la sua carriera, infatti, di fronte a pazienti la cui pelle aveva subito traumi a causa di trattamenti laser, acne, couperose o interventi di chirurgia plastica, aveva mostrato la sua insoddisfazione rispetto alle soluzioni make up a loro offerte. Decise quindi di mettersi al lavoro insieme a chimici esperti e in breve tempo riuscì a formulare un fondotinta minerale in polvere dalla straordinaria copertura e dall’effetto naturale. I suoi pazienti furono così entusiasti del risultato che continuarono ad utilizzarlo anche dopo la loro guarigione, spingendola così a fondare Youngblood Mineral Cosmetics. Oggi l’azienda condivide i suoi valori di allora: realizzare prodotti sani e di alta qualità aiutando le donne a sentirsi meglio; valori che hanno permesso di conquistare nel tempo una clientela estremamente fedele tra celebrities, beauty editors e make up artists.”

Avendo io la pelle del viso problematica, sono stata ben contenta di poter provare questi prodotti per valutarne la resa e la validità proprio sul mio tipo di pelle, che è quello cui YOUNGBLOOD si riferisce.

Prova superata da tutti, anche se con qualche mah…vediamo quali!

I prodotti che mi sono stati inviati per poterli provare e parlarvene sono:

  • Primer viso
  • Fondotinta “natural mineral loose foundation” tonalità Honey
  • Blush “crushed mineral blush” tonalità Sherbet
  • Kabuki

Insieme ad una brochure informativa dei prodotti (in inglese) + CD e al comunicato stampa/blogger (in italiano) relativo, da cui sono tratte le descrizioni dei prodotti. 

Inizialmente pensavo di dedicare un post ad ogni singolo prodotto, ma avendoli ormai provati tutti preferisco fare una review “cumulativa”.

Innanzitutto vorrei dire scrivere due parole sul packaging delle jar, minimale e “sifter-free”: il “setaccio” non è concavo, ma “a livello” della jar, questo significa che tutta la jar e non solo una parte è piena di prodotto! Di contro però si rischia di perdere il prodotto “che avanza” dall’applicazione, tuttavia è un inconveniente che ho avuto solo nei primi utilizzi, quando ancora non sapevo bene qual è la quantità ottimale da far fuoriuscire. Per praticità ho forato solo alcuni buchini della plastica protettiva, in modo da conservare al meglio il prodotto e ed evitare lo spreco. Inoltre la parte interna del tappo è rivestita di una plastica lucida che permette di far scorrere il pennello con più facilità rispetto alla classica superficie di plastica di alcuni barattoli di altri prodotti in polvere.

NATURAL MINERAL LOOSE FOUNDATION – “honey”

Il primo prodotto di cui voglio parlarvi è il fondotinta minerale, che si presta bene anche come correttore. La coprenza è medio-alta (è indicato anche per coprire i tatuaggi!) . 

“Fondotinta in polvere minerale sottilissima. La formula leggera e setosa regala un incarnato ed una radiosità del viso perfette, eliminando l’effetto lucido. La polvere permette di ottenere diversi gradi di coprenza, da leggera a piena, sempre offrendo un effetto estremamente naturale. Natural Mineral Foundation è privo di talco, oli e profumazioni . Non comedogenico. Adatto a tutti I tipi di pelle. Ideale per le sensibili o affette da acne o, ancora, nel la successiva ad interventi chirurgici”

Il range di colori comprende 16 tonalità suddivise in Light, Medium, Tan e Dark. Il colore che mi è stato inviato è Honey, la prima tonalità della gamma “medium”:

La jar che contiene il prodotto è piatta e più grande di quelle che siamo abituate a vedere ed è contenuta in una scatola di cartoncino nero semilucido. La quantità di prodotto è di 10g, PAO 24M. Il prezzo è di 47€.

Lo trovo davvero ottimo!!

Polvere finissima ed impalpabile, non dà un effetto polveroso, le prime volte che l’ho steso ho avuto la sensazione che la texture fosse quasi cremosa! L’ effetto che dona è naturale pur avendo un’alta coprenza. La durata putroppo non è all night long: su di me dopo 5/6 ore dall’applicazione iniziano ad intravvedersi i rossori e le imperfezioni più evidenti, per cercare di “allungare i tempi” di coprenza in caso di cerimonie (ad esempio domenica sono stata ad un battesimo) applico prima un pochino di correttore Full Coverage di KIKO e poi passo sopra “Honey“. Non ho notato miglioramento di durata applicando prima il Mineral Primer.

Quando ho iniziato ad utilizzarlo, lo scorso inverno, era per me un po’ scuro e l’ho accantonato fino alla primavera, quando l’ho utilizzato saltuariamente dato che il colore non si accordava ancora benissimo con la mia carnagione. Il colore si è fuso perfettamente con quello della mia pelle nel periodo di inizio estate: non ero ancora abbronzata ma non ero neanche chiara natùre !

Non ho avuto necessità di fissarlo con la cipria (Nude di NEVE COSMETICS), anzi pur avendo provato la combo, preferisco non applicarla! Ho fatto invece qualche prova utilizzando questo fondo come “topper” alla BB Cream, ma l’ho reputato inutile per due motivi: il primo è la logica (perché utilizzare un prodotto qualitativamente superiore sopra uno che, per quanto mi sia piaciuto, non lo era?!); il secondo riguarda il colore, che risultava comunque troppo scuro su di me. A Luglio l’ho portato con me a Londra e nel fine settimana al mare come unico prodotto per “dare omogeneità” al viso. L’ho portato anche in Calabria, ma già dopo il terzo giorno di mare mi sono resa conto che il fondo era più chiaro del colore che la mia pelle aveva assunto! In questi giorni invece è adatto al colore della mia pelle.

I possibili utilizzi sono indicati nel CS:

Ho provato l’applicazione “liquida/cremosa” mescolandolo al primer: non mi è piaciuta perchè la coprenza è ancora più alta ma si è perso l’effetto naturale anzi mi è sembrato evidenziasse i pori e le linee di espressione! La durata migliora rispetto all’applicazione da asciutto, ma non di molto.

KABUKI

Ne esistono 2 versioni: Small e Large. Non so quale sia quello che ho ricevuto!

E’ provvisto di bustina, in modo da poterlo portare con sé in valigia e in borsa per i ritocchi.

“Realizzato con soffici setole di pelo di capra e legno certificato da The Forest Stewardship Council (FSC). Ideale per l’applicazione di Natural Mineral Foundation. Small Kabuki è indicato per realizzare una coprenza da media a piena mentre Large kabuki è adatto a realizzare una coprenza più leggera”

Le setole sono morbide e dense, quello che ho io permette una coprenza davvero buona del fondotinta!

L’ho utilizzato anche per applicare il fondotinta minerale di NEVE COSMETICS: un ottimo pennello che per ora non perde setole (al contrario del Buffer F45 di SIGMA {review} !) ed è una carezza sul viso. Decisamente valido, peccato il prezzo: lo Small costa 59€ mentre il Large 66€…a mio avviso proibitivo! 

CRUSHED MINERAL BLUSH – “sherbet”

“Blush fortemente pigmentato, dona alle guance un tocco luminoso e naturale. La texture leggera permette applicazioni ripetute per ottenere il livello di colore e coprenza desiderati. Utilizzabile anche su occhi e labbra.”

La jar che contiene il prodotto è uguale a quella che contiene il fondotinta, ma più piccola (piatta ed è contenuta in una scatola di cartoncino nero semilucido). La quantità di prodotto è di 3g, PAO 24M. Il prezzo è di 23€

Il colore “Sherbet” è un rosa chiaro lievemente pescato con finissimi glitter dorati, delicatamente shimmer. La texture è setosa e l’effetto molto luminoso ma comunque discreto. Il colore è molto carino per quanto non sia “originale”, credo si adatti alle carnagioni da chiare a medie anche se su quelle molto chiare (io sono chiara e su di me si vede poco, devo “costruirlo”) credo risulti più come illuminante, a meno che non si applichi con un pennello a setole dense e si abbia tempo e manualità necessari ad applicarlo come si deve. Spesso quando mi trucco non ho il tempo necessario quindi lo utilizzo poco: credo che la scarsa pigmentazione sia un punto a sfavore di questo blush. 

La durata invece è buona e inoltre questo prodotto è utilizzabile anche su occhi e labbra: per utilizzarlo come lucidalabbra lo mescolo ad LipGlaze trasparente di KIKO, mentre sono curiosa di compattarlo per usarlo come ombretto!

MINERAL PRIMER (mini size)

“Base incolore per creare una base uniforme per il fondotinta, è adatto a tutte le tipologie di pelle.” 

Il prodotto è un liquido trasparente contenuto in una boccetta trasparente con erogatore nero.

E’ il prodotto che mi ha proprio delusa: non mi sembra che faccia durare più a lungo il fondotinta minerale, anche se stenderlo prima prepara molto bene la pelle. Ne basta una goccia per applicarlo su tutto il viso e quando è steso dà un effetto setoso alla pelle. L’ho utilizzato (e lo utilizzo) anche prima del fondotinta liquido. Il prezzo in formato vendita (30ml) è di 50€! Non ne acquisterò il formato full size e non ne consiglio l’acquisto, le prestazioni non mi hanno soddisfatta. Ho delle riserve sulla denominazione “mineral”…non mi intendo di analisi INCI ma secondo me non si tratta di un prodotto minerale, proprio a causa dell’effetto setoso che dona.

Avete avuto occasione di vedere dal vivo i prodotti YOUNGBLOOD e provarli? Che cosa ne pensate?

Il sito di YOUNGBLOOD è http://www.ybskin.com/index (fruibile solo in inglese) 

Smalto della settimana|NOTW: COLLISTAR smalto Unghie Perfette n.69 verde lamé

Ciao!! Rieccoci all’appuntamento settimanale che riguarda gli amici smalti!

(quadrupla foto con due diverse luci – naturale in interno ed artificiale – nella speranza di rendere bene il colore dello smalto,

MISSION FAILED)

Si tratta di un verde smeraldo scuro con all’interno un tripudio di shimmer argento che conferiscono luminosità. 

La boccetta contiene 10ml di prodotto, PAO 24Mesi. Anche se rende la boccetta un po’ ingombrante, il tappo così allungato permette una buona presa dell’applicatore (anche se personalmente non ho particolari difficoltà a stendere lo smalto impugnando tappi più piccoli). L’applicatore agevola l’applicazione dello smalto e l’asciugatura è realmente rapida (il tempo di stendere lo smalto sulla mano destra che la sinistra era già ben asciutta). In tutte le stesure ho riscontrati una durata di 3 giorni dopo i quali inizia ad usurarsi in punta (le famose “righine bianche”). La rimozione non è difficoltosa (ho utilizzato il solvente senza acetone di KIKO) ed il colore non mi ha macchiato le unghie. Il prezzo preciso non lo so perchè mi è stato regalato da una cugina {insieme a questo rosa barbie di EUPHIDRA} ma penso che la linea Unghie Perfette si aggiri sui 10€.

E’ coprente già con una passata, ma come ormai sapete preferisco sempre farne due.

(foto scattata con il cellulare, purtroppo la batteria della fotocamera mi ha abbandonata. Non rende, dal vivo è molto più luminoso)

 Questo è il primo smalto COLLISTAR che ho provato!

Vi piace? Che cosa ne pensate degli smalti di COLLISTAR? 

ombretti PUPA Vamp!: la mia wishlist, comparazioni con altri ombretti, dupe alert! #tuttepazzeperpupa

Siamo andate in tilt tutte, anche l’applicazione facebook #tuttepazzeperPUPA{di che cosa si tratta?}

Ieri è stata sistemata ed è utilizzabile quindi >>> CLICCA QUI PER SCARICARE I COUPON <<<

Oggi sono stata in università per sistemare le ultime faccende e tornando a casa ho pensato di fermarmi da SEPHORA per

– assicurarmi di avere la nuova palette “Vintage romance” di SLEEK, in vendita da inizio Ottobre

non è meravigliosa?! Ho visto anche gli swatches *__*

[ fonte foto ]

– swatchare senza ritegno tutti gli ombretti della linea Vamp! , che avevo solo intravisto al ritorno da Londra, che sono nella mia wishlist in previsione di acquistarne con il coupon dell’iniziativa PUPA

apro una piccola e spero utile parentesi riguardo i prezzi da SEPHORA, che rispetto alle altre profumerie ha prezzi un po’ più bassi:

 Lasting Color Gel 5.50€

Vamp! cream eyeshadow 10€

Vamp! compact eyeshadow 10€

Vamp! wet&dry eyeshadow non ne sono certa ma mi sembra che vengano 10€ anche loro

Diamond eyeliner 11€ 

Se a questo aggiungiamo che in cassa mi sono trovata davanti un kit di 4 minismalti OPI  9€ possiamo già dire addio al mio buon proposito di PSP (che ricordo essere l’acronimo di Progetto Smaltimento Perenne), aggravato dal fatto che mi ero solennemente ripromessa di non acquistare smalti per un tempo indeterminato. Evviva!

apriamo la seconda parentesi: il minikit “The Amazing Spiderman” . Pensando ad un errore di prezzatura ho chiesto alla solerte commessa che mi ha confermato che costa 9€ in quanto essendo di una vecchia collezione (è del 2012) è svenduto. E’ stata carinissima perchè ha controllato se lo fosse anche quello della EuroCentrale, che invece essendo più recente costa 20€).

WISHLIST (parziale) OMBRETTI PUPA VAMP!

Purtroppo alcuni dei Cream non erano disponibili, e gli swatches dei Wet&Dry sono simpaticamente stampati sulla mia borsa beige -.-

In generale, questa foto non rende la luminosità e la resa degli ombretti!

CONFRONTI VARI (“ad minchiam”)

Essendo da SEPHORA, non sono riuscita a resistere alla tentazione di cercare possibili dupe… Colore da confrontare: Vamp!Cream n. 501 BurgundyA digiuno di qualsiasi informazione, quando mi sono girata e ho visto lo stand di NARS non ho fatto in tempo a pensare di muovermi che praticamente ero già lì davanti. Tra i vari prodotti ho swatchato il primo vagamente borgogna che ho trovato, senza una motivazione precisa (si tratta del Soft Touch Shadow Pencil nel colore Calabria). Poi è un circolo vizioso e quindi la mia mente malata ha pensato di vedere se tra i matitoni/ombretto di SEPHORA ce ne fosse uno somigliante. Vedi mai che ti scovo l’alternativa economica!

Come si può intuire, MISSION FAILED.

IL PRODOTTO CHE MAI COMPRERO’ (e vi spiego perché)

Due veloci parole cariche di delusione sul matitone/ombretto di NARS. Tornata a casa ho scattato le foto e poi, prima di lavare le mani e successivamente rimuovere gli swatches, come d’abitudine per testare la resa ed il “fissaggio” sulla pelle ho passato il dito sopra gli swatches. Vamp!Cream fermi al loro posto, perfetti, così come il Jumbo Liner 12hr di SEPHORA. Il NARS sparito, cancellato da quello che è stato poco più di uno sfioramento (in barba ai 21€ che costa! Per amor di giustizia, quello SEPHORA viene 10,90€) 

DUPE ALERT!

Il Vamp!Cream n.600 e l’ Illusion d’ombre Illusoire sono uguali! A livello di applicazione, resa e tenuta ovviamente non so, ma per quanto riguarda la colorazione sono sostituibili!

CONFRONTO COLORI CON OMBRETTI MAC

A casa ho pensato di confrontare alcuni degli ombretti compatti con 3 MAC che ho: da sinistra a destra: Sketch – Antiqued – Star violet

(foto scattata con il cellulare perché la batteria della fotocamera mi ha abbandonata)

Anche qui MISSION FAILED : fanno tutti parte di una grande famiglia, ma nessuno di questi è simile!

Smalto della settimana/NOTW: SINFUL COLORS Show stopping (“Paparazzi” L.E.)

Ciao! Rieccomi su wordpress dopo tanti giorni! 

Ho dato gli ultimi esami dell’università, purtroppo i miei progetti di conclusione del mio percorso formativo entro l’estate non sono andati a buon fine e quindi a settembre mi aspetta mezzo esame e la discussione della tesi (a cui manca una parte per essere finita): insomma, anche quest’estate non sarà di puro relax come avrei voluto ma così è.

Mi mancava questo mondo frivolo ^_^, nelle ultime settimane sono stata poco presente sul web quindi ora devo aggiornarmi sulle novità, anche se tra 3 giorni parto per Londra e devo ancora sistemare alcune cose in casa e non solo prima di partire! 

Ricordo, per chi ne abbia interesse che la pagina Facebook di MyMakeupBox è attiva e sarà lì che condividerò foto e impressioni del viaggio 🙂 

Ma veniamo ad uno degli smalti che ho indossato in queste settimane! Si tratta del glitterosissimo Show stopping di SINFUL COLORS, che fa parte della collezione “Paparazzi” {info & foto} che ho casualmente trovato da Upim e di cui ho acquistato due pezzi (l’altro è Star dust e ve ne parlerò tra un paio di settimane) .

Ho scelto questo perchè dalla boccetta mi era sembrato una versione rosata del Jo is in the house di H&M per via dei glitter multicolor  presenti al suo interno. 

Li ho confrontati, e oltre a questi ho messo a confronto anche il n.04 Space queen della linea Colour&Go di ESSENCE (credo che quest’ultimo ora abbia il numero 103):

[IMAGESHACK STASERA NON COLLABORA CON IL CARICAMENTO, FOTO COOMIN’ SOON!!]

Indossato da solo rimane trasparente con glitter di varie dimensioni e colori, quindi ho pensato di abbinarlo ad una base olografica ed ho utilizzato Princess tears di A-ENGLAND {review}Stesura semplice! In foto sono 1 passata di Princess tears e 2 di Show stopping:

La rimozione non è stata difficoltosa: ho utilizzato il “metodo delle unghie al cartoccio” e tutto è venuto via in pochi minuti (invece col compare Star dust ho fatto fatica anche con questo metodo, penso quindi che la facilità della rimozione sia stata al 50% anche merito della base messa sotto)

SINFUL COLORS è un marchio americano che produce smalti, il cui  packaging è molto simile (uguale?) a quello degli OPI e CHINA GLAZE. La boccetta contiene 15 ml di prodotto con PAO 24Mesi e la formulazione è 3BigFree (senza toluene, formaldeide e DBP). In Italia si trova presso alcune COIN, UPIM ed OVIESSE, in alcune ACQUA & SAPONE del centro Italia, mi sembra di aver letto da qualche parte che si possono trovare anche in negozi PITTARELLO. Il costo di ogni smalto è di 3,70€, esiste anche la versione “boccetta mini” ma qui in Italia non so se sia in vendita.

Smalto della settimana|NOTW: “red flower” nail art

Ciao! E’ da qualche settimana che non pubblico il post NOTW ma tra una cosa e l’altra non ho avuto il tempo di fotografare/sistemare le foto/scrivere e pubblicare i post. Questa è l’ultima nail art che ho fatto prima di fare una manicure “seria” dall’estetista e sistemare le cuticole (che quindi nelle foto sono in pessime condizioni).

Volevo utilizzare questi water decals di VIVA LA NAILS con i fiori rossi ed al contempo volevo una nail art delicata…li ho quindi abbinati allo smalto Don’t pretzel my buttons di OPI (Germany Collection 2012,  mi è stato omaggiato all’ InterCharm di Milano). Anzichè immergere i WD nell’acqua, ho imbevuto un dischetto di cotone: lo trovo un “metodo” più pratico e meno “pericoloso” (non sia mai che l’acqua si rovesci inavvertitamente!)

Ho applicato due passate di OPI e poi i water decals su anulare e pollice, come faccio spesso, e ho sigillato il tutto con il top coat High Shine di ESSENCE (di cui non mi piace il pennellino, troppo stretto): 

Ormai lo sapete, adoro i WD!