[review] ZOEVA brush 231/Petit crease

Con questo pennello ho avuto un iniziale rapporto odi et amo sfociato poi in tanto ammmore.Vi spiego subito perché.

L’ho comprato nel gennaio 2013 dallo shop online di ZOEVA ma ho iniziato ad utilizzarlo solo qualche mese dopo (adesso è un anno che lo uso e con soddisfazione!) perché appena visto ero rimasta delusa dalla forma (l’avevo anche scritto nel post-haul) che mi aspettavo un po’ diversa. L’ho comprato perché è descritto come “ideale per gli occhi piccoli” ed avendo io poca palpebra mobile visibile ma abbastanza spazio fino al sopracciglio, ho pensato potesse essere un buon alleato. Così si è rivelato!

“Questo innovativo pennello é l´accessorio perfetto per sfumare con precisione e creare morbide ombreggiature nella piega dell´occhio.

Con la sua particolare forma conica e appuntita, é adatto per lavorare con molta precisione – ideale per chi ha gli occhi piccoli.

Le sue setole incredibilmente morbide garantiscono un risultato perfetto ed una sfumatura impeccabile. Per un trucco professionale.”

[descrizione da Zoeva.de]

E’ in setole naturali (capra) che in un anno di frequente utilizzo e lavaggi (uso il Brush Cleanser di MAC) non hanno perso forma e compattezza, il manico è nero glitterato lungo circa 16 cm. 

Mi sembra il mix perfetto tra il pennello E45 (small tapered blending) di SIGMA ed un pennello penna!

La forma è affusolata nella parte finale delle setole e si rivela perfetta per sfumare con precisione l’ombretto nella piega dell’occhio (o “ricreare” la piega con il colore). Rispetto alla foto sopra, scattata appena arrivato, c’è una lieve differenza – foto sotto- perché la punta si attenua con l’utilizzo, ma questo non gli impedisce di svolgere benissimo la sua funzione!

Il prezzo attuale è 6.20€ (quando l’ho acquistato costava poco meno). Ogni pennello ZOEVA acquistato arriva con le setole protette da un cellophane trasparente e contenuto in una bustina nera richiudibile in plastica. Questo pennello si può acquistare qui sul sito ufficiale ZOEVA. Le spese di spedizione costano 7.50€ (indipendentemente da quantità di prodotti acquistati e spesa sostenuta) ed il pacco viene consegnato in pochi giorni lavorativi da un Corriere (è necessaria la firma per il ritiro). L’imballaggio è molto curato.

 In definitiva, qualità ottima a prezzo accessibile!

 

[novità!] ZOEVA palettes!

“Con le nostre nuove STORY EYESHADOW PALETTES vi presentiamo una nuova dimensione di colori: ogni palette racconta la propria storia di bellezza in dieci ombretti armoniosamente abbinati, che hanno una pigmentazione più intensa grazie alla formula micronizzata. Per innumerevoli ispirazioni e look a non finire, con tonalità base e giochi di colori estravaganti!”

E’ in questo modo che ZOEVA presente le sue nuove 4 palette di ombretti: Naturally Yours, Retro Future, Rodeo Belle, Love is a story ! 

image from: facebook.com/zoevacosmetics

Le nuove palette contengono 10 ombretti ciascuna e saranno in vendita sul sito ZOEVA dal 24 Marzo al prezzo di 16.80€ ognuna.

La dimensione delle cialde è di 26 mm. Le cialde sono fissate nella palette, si prresume non siano depottabili (o almeno non sono pensate per questo scopo!)

Di seguito qualche informazione specifica. L’ordine di descrizione è in base alle mie preferenze ^_^ :

RetroFuture

“Ispirati dal cosmo della femminilità, questi ombretti galattici ci accompagnano a scoprire i colori dell’universo. Sfumature luminose e belle come un cielo stellato durante un viaggio attraverso lo spazio e il tempo. Per occhi cosmici e dalle varietà infinite, in tutti i colori dell’universo.”

Formula: pigmenti micronizzati // liberi da parabeni // liberi da oli minerali
Finish: Matt // Matt Glitter // Metallici // Satinati

Love is a Story

“Questa palette è un gioiello per il tavolo da tracco di ogni donna. Ispirata dalle dive e dalle star degli anni sessanta, questa palette racconta la propria storia attraverso colori espressivi come il blu petrolio, il violetto luccicante ed il marrone intenso.”

Formulazione: pigmenti micronizzati // liberi da parabeni // liberi da oli minerali
Finish: Matt // Matt Glitter // Luccicanti // Metallici

Rodeo Belle

“C’erano una volta il Far West, le cow girl, i saloon ed il senso di libertà che hanno ispirato la scelta di colori della palette RODEO BELLE. I colori verde cactus, rosa sporco e grigio metallo, rendono il tuo trucco occhi un’esperienza unica e selvatica.”

Formulazione: pigmenti micronizzati // liberi da parabeni // liberi da oli minerali
Finish: Matt // Matt Glitter // Metallici // Duo Chrome // Satinati

Naturally Yours

“Eleganti ma semplici. Le tonalità basi nude e le nuance per contornare, mettono a risalto la bellezza naturale di ogni donna. Tonalità terra come moka, cacao e talpa rendono questa palette indispensabile.”

Formulazione: pigmenti micronizzati // liberi da parabeni // liberi da oli minerali
Finish: Matt // Satinati // Metallici // Duo Chrome

Ecco i primissimi swatches, pubblicati da Maquillalia e condivisi su facebook da SparklyFlake, da cui li ho visti!

fonte: facebook.com/SparklyFlake re-post from Maquillalia

Qual è la vostra “classifica”?

Le informazioni e le immagini presenti in questo post sono tratte dal Comunicato informativo che ho ricevuto in quanto iscritta al Blogger database di ZOEVA. Ho personalmente creato i collage con le immagini, pertanto gradirei essere avvisata in caso di riutilizzo.

[review] NYX ciglia finte EL141 Celebrity

Ciao! Sabato è stato il giorno di Carnevale qui a Milano, e con alcuni del gruppo di teatro abbiamo animato la sfilata dei carri della nostra città. L’organizzazione purtroppo è stata pessima (o forse è più corretto dire non c’è stata), ci hanno praticamente “sbattuti” sul palco…è stato comunque un pomeriggio molto divertente e sono scioccata da me stessa della mia “trasformazione” di quando sono su un palco davanti a sconosciuti.

Per l’occasione ho sfoggiato le ciglia finte rosa di NYX! Si tratta delle EL 141 Celebrity della linea Fabulous Eyelashes .

Le ho comprate un paio di anni fa sul sito USA CherryCulture, il prezzo è intorno ai 4.50$ (al momento tutte le ciglia finte NYX di questa linea sono in offerta a 3.50$).

Il tempo di preparazione è stato minimo, infatti fino all’ultimo non ci siamo accordati su come truccarci (io avevo accettato solo per potermi dilettare con colori ed applicazioni!) quindi per non andare struccata (giammai!) ho fatto un trucco argento/blu/viola non molto dissimile da quello che faccio spesso (ho marcato un po’ di più l’argento e il blu, ma neanche più di tanto) e non ho avuto il tempo di applicare degli strass (per il viso uso gli stessi che utilizzo quando faccio i biglietti augurali, incollandoli con la DUO). 

L’applicazione delle ciglia di NYX è avvenuta in auto (parcheggiata), guardandomi nello specchietto del passeggero! Sono rimasta sorpresa dalla facilità di applicazione (anche se non mi è venuta perfetta all’attaccatura più interna), infatti le rare volte in cui indosso le ciglia finte le applico con la pinzetta davanti al grande specchio del bagno e in tutta calma! Invece questa volta ero seduta in auto, con uno specchietto piccolino e senza pinzetta (infatti, stupidamente non l’ho messa nel beauty!!) ma solo con le dita. Oltretutto aggiungiamo il fatto che ho un occhio piccino (infatti le ciglia le avevo misurate e tagliate un pochino -nella parte interna per non rovinare la parte esterna delle ciglia- a casa). Insomma, è stato molto facile applicarle! L’adesivo che ho utilizzato è la DUO trasparente, quindi non posso esprimermi sulla qualità dell’adesivo incluso nella confezione. La tenuta è stata ottima e la sensazione di avere delle “ali” attaccate agli occhi è durata per una decina di minuti, poi l’occhio si è abituato. Le ho indossate con le lenti a contatto! La rimozione è stata semplice e altro fattore positivo è la pulizia (specialmente considerando il fatto che queste ciglia sono riutilizzabili): rimuovere l’eccesso di adesivo dal nastro è stato semplice e non si sono rovinate.

Guardate anche queste ciglia finte, ad effetto molto scenico sempre di NYX, non sono fighissime?!

NYX Cosmetics, di certo lo sapete ma , è venduta nei SuperDrugs  (in Inghilterra), da Ulta (negli Stati Uniti) mentre online si può trovare su

Inoltre NYX sta espandendo la propria rete di vendita in Italia, ecco QUI l’elenco dei negozi in cui è possibile trovare i prodotti NYX! , anche se non ho idea se queste ciglia siano in vendita e a che prezzo.

Domani aggiungo più foto delle ciglia indossate, adesso scappo a preparare la cena!! Buona serata!

[review] ESSENCE applicatore per glitter con punta in silicone (linea Colour Arts)

Tra i prodotti che finiranno fuori produzione e che quindi saranno disponibili ancora per poche settimane e in saldo c’è anche questo pennello/applicatore che era uscito nell’autunno 2012 (la linea di cui fa parte è la Colour Arts)

ESSENCE Colour Arts

Io l’ho acquistato l’anno scorso {post haul} e costava 1,59€, credo che sarà scontato (i prodotti negli ultimi saldi ESSENCE se non ricordo male erano venduti a 1.10€) .

Trattandosi di un applicatore a punta in silicone, è stato ideato per facilitare l’applicazione di pigmenti e glitter, di cui limita il fall-out. Infatti, la Casa tedesca lo descrive così:

“Questo speciale applicatore è stato sviluppato per fare in modo che i pigmenti di colore si applichino con precisione e senza disperdersi. La punta in silicone permette un dosaggio accurato ed un’esatta stesura del colore. Un assoluto tutto-fare: ideale per l’applicazione professionale dei pigmenti su occhi e labbra e per mescolare i pigmenti senza fatica. Per pulire il pennello, basta utilizzare un detergente struccante!”

{dal CS di presentazione della linea}

La confezione esterna è questa qui: 

Funziona bene con i pigmenti in polvere libera e i glitter, in particolare l’ho usato in combinazione con la Shadow Insurance Glitter Glue {review}, mentre l’ho trovato inutile per l’applicazione dei glitter cream (NYX & CLAIRE’S) perché rimangono appiccicati alla punta. 

Che dire, per il prezzo che ha ne consiglio l’acquisto, specialmente pensando che gli analoghi (ad esempio il Glitter Brush #24 di SEPHORA) sono la stessa costa e costano moooolto di più!

Fatemi sapere se vi siet* trovate altrettanto bene (oppure no!)  🙂 

Oltre agli altri prodotti {la lista stampabile è consultabile QUI}, tutta la linea Colour Arts finirà fuori produzione, quindi è l’ultima occasione che abbiamo per comprare quel/quei prodotti che abbiamo in wishlist da tempo (ad esempio io finalmente comprerò il pigmento 04 Broadway starletoppure dare un’occhiata alle opinioni sul web sui prodotti di questa linea {ad esempio Claire promuove la Colour Arts Eye Base come esaltatore di ombretti poco scriventi} per vedere che cosa vale la pena acquistare!

[review] MADINA matita occhi Twist up – Matte Purple

Ciao! Sarà una mia impressione, ma da quando MADINA è stata acquisita da Percassi (gruppo imprenditoriale che ha fondato KIKO) non è più la stessa. Mi spiego, o almeno cerco di farlo: non ci sono più edizioni limitate, non tutti i prodotti disponibili in negozio lo sono anche sul sito e la gestione dei social networks mi sembra un po’ abbandonata …o magari è solo una mia impressione. Inoltre sono a conoscenza del fatto che il cambio di gestione ai Piani Alti si è ripercosso negativamente su un rivenditore in particolare – di altri non so- e la cosa mi ha molto amareggiata, anche se non mi ha toccato direttamente (ma, la solidarietà è uno dei miei principi/difetti caratteriali). Ogni tanto passo in negozio (gli store sono a Milano e al Fidenza Outlet Village) e l’e-shop è sempre attivo. Comunque, stavo pensando queste cose quando mi è venuto in mente che è da un po’ che non recensisco prodotti di questo brand, tutti quelli che finora ho provato li ho trovati validi. Perciò eccomi qui a scrivere della Twist-Up, la matita contorno occhi automatica a lunga tenuta che fa parte della linea r[evol]ution.

Ho comprato uno dei viola {I love matite viola} nello specifico il numero 131 Matte purple. La tonalità è a base blu, il finish matte (mavaaa!).

Essendo una matita automatica, la lunghezza della mina è regolabile ruotando la parte inferiore della matita, da cui si può anche estrarre il temperino per un tratto più preciso (e anche per una questione igienica!). Pur sapendo tutto questo, la prima volta che l’ho temperata ho usato un temperino tradizionale.

zia Meryl disapprova

Risultato: devo stare attenta a non ferirmi ogni volta che la uso…

La mina è morbida ma non lo è eccessivamente, è ideale per l’applicazione esterna ma scrive bene all’interno dell’occhio (2 passate affinché il colore sia visibile). Per quanto riguarda la durata nella waterline, in inverno rimane pressoché intatta per 4 ore, poi pian piano inizia a scomparire lievemente al lato esterno; dopo 7 ore il colore mi permane nella parte al centro della waterline e verso l’interno.

Appena applicata:

 

Dopo 7 ore dall’applicazione:

Il packaging è in plastica nera con scritte stampate in bianco. Non ricordo se c’era un involucro esterno a garanzia della chiusura. La quantità di prodotto contenuto è di 0.58 g ed il PAO è di 36Mesi.

L’INCI è riportato all’interno dell’etichetta applicata sul corpo della matita:

Le matite Twist Up costano ognuna 10€ (sono in vendita nei negozi monomarca oppure sull’ e-shop  italiano, eventualmente anche UK) ma in questo periodo sono scontate al 50%

Sarei molto tentata di provare quella nera, ma ne ho già un paio nuove nel cassetto e comunque a breve non penso di passare in negozio.. se però avete necessità di una matita a lunga tenuta provate a dare una chance a questa (immagino sia ancora più “performante” su palpebre non oleose e con poca tendenza alla lacrimazione)!

Se invece avete già avuto modo di utilizzarla, fatemi sapere che cosa ne pensate 🙂

Alcuni trucchi realizzati con la palette Vintage romance (+)

Ciao! Oggi “””propongo””” qualche trucco realizzato con la palette di SLEEK. Sono solo alcuni (non sempre ho il tempo/mi ricordo di fotografare). Devo dire che più la uso più mi piace, più gli ombretti della fila sotto “diventano” scriventi!

Non di tutti ho segnato i nomi, grossomodo comunque mi ricordo e quindi sotto le foto metto i colori utilizzati:

[0]
ღ ombretto Vamp Cream Eyeshadow n.400 applicato bagnato con acqua termale (PUPA)
ღ ombretto A vow in Venice
ღ ombretto Sketch (MAC)
ღ matita Khol and contour (SEPHORA)
ღ mascara Ultratech (KIKO)

[1]
base nera solo su palpebra mobile (matita Khol and contour SEPHORA), ombretto beige per le sfumature esterne, in ordine di utilizzo
Marry in Montecarlo, Propose in Prague, Honeymoon in Hollywood, Love in London, Court in Cannes, Romance in Rome

[2]
Meet in Madrid, Court in Cannes, Lust in LA, Propose in Prague, (mi sembra) Forever in Florence + ombretto beige q.b.

[3]
Pretty in Paris, Bliss in Barcelona, Love in London + ombretto beige q.b. + matita viola

[QUI dovrebbe esserci un altro makeup ma non so in quale cartella ho cacciato le foto, inserirò il collage!]

Se questa palette ti piace, fino a domenica prossima c’è la possibilità di riceverla in regalo, scopri come cliccando sull’immagine 😀

In bocca al lupo!

[review] SLEEK “The primer palette”

Ciao!

Dopo l’entusiasmo iniziale, questa palette si è rivelata quella che mi piace meno tra quelle che ho di SLEEK. Me la sono fatta comprare dalla mia migliore amica in uno dei suoi viaggi a Londra {o l’Ondhon che dir si voglia} quando era appena uscita sul mercato (l’acquisto risale alla primavera 2011*). 

La particolarità della mia  è che i nomi dei colori stampati sulla plastica protettiva sono sballati…il verde non può chiamarsi “Peach”! 

Trovo l’idea della palette davvero interessante: si tratta di basi colorate in cialda e i 12 colori shimmer proposti sono ben mixati tra “classici” e “meno tradizionali”. Questa palette è pratica perché consente, in uno spazio minimo (come tutte le palette del marchio), di avere a disposizione 12 basi colorate che intensificano il colore degli ombretti applicati successivamente.

Peccato che trovi un po’ macchinoso sfruttarla al meglio e quindi, specialmente se si ha una palpebra (molto) oleosa, non lo ritengo un investimento poi così valido. Probabilmente chi ha la palpebra secca non riscontrerebbe le mie stesse difficoltà e a contrario gioverebbe di questa palette.

Innanzitutto la cosa che non capisco è il fatto che pur trattandosi di primer, non riesco a usarli come tali: devo utilizzare questi colori dopo il primer (incolore): questo fa sì che il colore dell’ombretto venga intensificato ma in media il trucco mi dura 4 ore e per quanto le pieghe si notino poco, grazie anche la mia palpebra (in)visibile, mi dà fastidio. Dopo 10 ore pieghette ed accumuli la fanno da padrona già da un po’. Utilizzare queste basi senza primer (incolore) aumenta solo l’intensità del colore dell’ombretto sopra applicato ma in termini di tenuta il risultato è pessimo. Trattandosi di basi colorate, nate per intensificare i colori degli ombretti che devono necessariamente essere applicati sopra, non sono validi come ombretti in crema (cosa che invece al momento dell’acquisto pensavo/speravo)!

Al momento non ho foto/prova, ma se pensate possano esservi utili, fatemelo sapere che provvedo a farne e pubblicarle.

Il packaging è lo stesso di tutte le iDivine: comodo, solido, maneggevole, con chiusura a scatto che non permette l’apertura accidentale e dotato di uno specchio interno grande quanto tutto il coperchio e un doppio applicatore in setole sintetiche tagliate dritte. 

L’applicatore non è dei migliori…diciamo che va bene  solo ed unicamente per applicare queste basi colorate nel caso in cui non si abbiano altri pennelli a disposizione, anche se personalmente preferisco l’applicazione del colore con l’anulare in modo da scaldare il prodotto. Io faccio così: prelevo con l’applicatore un pochino di colore e lo metto sul dorso della mano, poi con l’anulare lo scaldo e lo applico (NON in abbondanza) sulla palpebra mobile. Indispensabile è fissare il tutto con un ombretto (sia in polvere libera che compatto, anzi con il compatto è meglio) picchiettando senza lavorarci troppo. Quindi è necessaria un po’ di attenzione per l’utilizzo e questo fa sì che io usi questa palette raramente

Ogni cialda contiene 1.1 g di prodotto. Il prezzo di questa palette è mediamente sui 12€ (costa un pochino di più delle varie palette della SLEEK) ed il PAO è di 12Mesi (*tuttavia in questi anni non ho notato modifiche del prodotto, solo la texture è lievemente più secca rispetto a quando l’ho aperta)

Fatemi sapere se ce l’avete, che cosa ne pensate o se pensate di acquistarla.

Ecco il link a tutte le iDivine che ho, per ognuna c’è la review! 

>>> Le altre palettes iDivine di SLEEK che possiedo sono QUESTE <<<

Ricordo che fino al 26 gennaio c’è la possibilità di ricevere in regalo la palette Vintage Romance , scopri come cliccando sull’immagine 😀

SLEEK palette “Oh so special”

immagine dal sito sleek.com

Ho desiderato questa palette per tanto tempo, non mi decidevo ad acquistarla perchè non sapevo quanto l’avrei effettivamente potuta sfruttare per i suoi colori (i classici “naturali” mi stanno male) e partecipavo a giveaway su giveaway per vincerla…alla fine mi sono decisa e quasi 3 anni fa l’ho acquistata (le foto sono state scattate nell’Agosto 2011)! 

Inizialmente non ero sicura di comprarla perchè mi sembravano colori un po’ troppo naturali e “standard”… e invece devo dire che in tutti questi mesi questa palette si è rivelata un passpartout e mi pento solo di non averla acquistata prima! In particolare, questa l’avevo acquistata online da MadameCosmetics.it . Non la uso tutti i giorni ma spesso ricorro ad uno dei suoi colori per i miei trucchi: le tonalità vanno dal rosa al marrone passando per i bellissimi borgogna e grigio antracite *_* e arrivando al classico nero opaco. I 10 ombretti sono divisi in 7 dal finish matte e 5 shimmer

_

In alto: Bow – Organza – Ribbon
In basso: Pamper – Gateau – The mail

In alto: Gift basket – Glitz – Celebrate
In basso: Boxed – Wrapped up – Noir

Le palette i-Divine hanno un ottimo rapporto qualità-prezzo (12 ombretti da 1.1 gr ognuno – circa 10€) ed il packaging è  comodo, solido, maneggevole e all’interno hanno uno specchio grande quanto tutto il coperchio e due applicatori in spugna ben fatti. Inoltre la a chiusura a scatto non permette apertura accidentali. 

>>> Le altre palettes iDivine di SLEEK che possiedo sono QUESTE <<<

Ricordo che fino al 26 gennaio c’è la possibilità di ricevere  in regalo la palette Vintage Romace , scopri come cliccando sull’immagine 😀

SLEEK palette “Vintage Romance” (+)

immagine dal sito sleek.com

Credo che questa faccina possa rappresentare bene ciò che penso di questa palette, l’ultima (cronologicamente) che ho acquistato (da SEPHORA). Mi è piaciuta già dalle fotografie in anteprima viste sul web, tanto che quasi un mese prima dell’uscita negli store l’ho prenotata (in realtà ne ho prenotate 4, due per conto di due ragazze che conosco grazie al blog: Marialice e Patrizia).

I 12 colori proposti spaziano dai toni del borgogna (quasi tutta la fila inferiore) al color oro passando per due bei viola e un argento…i nomi riprendono le tappe di una storia d’amore associandole ad alcune città. I finish sono perlato e shimmer/glitterato (Honeymoon in Hollywood, Forever in Florence, Love in London), un solo colore (Propose in Prague) è matte. In questa palette il nero non è completamente opaco ma ha all’interno dei glitter delicati (Love in London). 

La pigmentazione di questi ombretti non è massima, ma trattandosi di colori abbastanza decisi credo che in questo caso sia un bene, e la resa sugli occhi e la durata sono buone (migliorano ulteriormente con l’utilizzo del primer) e la texture degli ombretti shimmer è vellutata.  

Nelle prossime foto il mio tentativo di far intuire le differenze di tonalità!

L-R in alto: Pretty in Paris – Meet in Madrid – Court in Cannes
L-R in basso: A vow in Venice – Marry in Monte Carlo – Honeymoon in Hollywood

L-R in alto: Lust in LA – Romance in Rome – Propose in Prague
L-R in basso: Bliss in Barcelona – Forever in Florence – Love in London

La palette è composta da 12 ombretti da 1.1 gr ciascuno e costa circa 10€ . Il packaging è  comodo, solido, maneggevole e all’interno hanno uno specchio grande quanto tutto il coperchio e due applicatori in spugna ben fatti. Inoltre la a chiusura a scatto non permette apertura accidentali. Per quanto riguarda la scatola esterna, in cartone, ne sono uscite 2: una molto autunnale (la collezione Vintage Romance è quella di quest’autunno) e l’altra classica (quella che ho io)

(la foto è di SparklyFlake, grazie Milena!)

Chi ha letto attentamente il post avrà notato che all’appello manca una palette…infatti la 4^ l’avevo inizialmente acquistata per un’altra ragazza perché avevo intuito che le piaceva ma nella sua zona non c’è SEPHORA, quindi l’ho acquistata pensando di mandargliela se l’avesse voluta oppure tenerla per un regalo a voi nel caso lei avesse preferito non prenderla…così è stato e quindi 

QUESTA (+ il braccialetto) E’ PER UNA DI VOI!

Per partecipare all’estrazione (che avverrà tramite Random.org) l’unico requisito è l’iscrizione al Blog via e-mail (sulla colonna di destra c’è uno spazio in cui inserire il tuo indirizzo di posta elettronica per restare sempre aggiornatae/o tramite BlogLovin’ (rimane facoltativo seguire la pagina facebook di MyMakeupBox e l’account Twitter) e lasciare un solo commento (possibilmente di senso compiuto) sotto questo post entro il 26 gennaio 2014 (ore 23.59)La condivisione sui vostri social network non è necessaria ma sicuramente gradita. L’estrazione avverrà tramite random.org e la spedizione prioritaria sarà a mie spese. 

Nota Bene

  • I dati comunicati dal vincitore saranno riservati ed utilizzati solo per la spedizione del premio e non li utilizzerò per altri fini/scopi. E’ necessario essere maggiorenni oppure autorizzati dai propri genitori/tutori legali se si è minorenni. 
  • I partecipanti non dovranno versare alcun compenso per partecipare ma il recapito a cui spedire il premio deve essere situato sul territorio nazionale (Italia).
  • Il pacchetto verrà spedito a mie spese tramite posta prioritaria (non mi assumo la responsabilità di mancata consegna o smarrimento) 
  • Non controllo l’effettiva iscrizione: mi fido! Inoltre, essendo un regalo pensato in particolar modo per chi è già iscritta, non mi interessano “i numeri”. 

Chi verrà estratta/o dovrà inviami un’e-mail con i propri dati entro 7 giorni dalla pubblicazione del nominativo, altrimenti effettuerò un’altra estrazione sugli stessi commenti.

La Legge non è chiara ma non ammette ignoranza e pertanto dichiaro che per me il concetto di “giveaway” è “ho comprato questo, ho piacere di regalarlo a qualcuno che legge il mio Blog, non ho strumenti per scegliere se non affidarmi al fato, estraggo a sorte e glielo invio a spese mie” ed alla luce di questo agisco.

Ho deciso che anche in futuro i regali che intendo fare saranno contrassegnati dal + (plus) alla fine del titolo del post, in modo che siano “nascosti” e quindi chi riceverà il regalo sarà effettivamente una persona che legge il blog e commenta, contribuendo a tenere vivo, insieme a me, MyMakeupBox!

In bocca al lupo!

Altre foto degli ombretti Vintage Romance (della mia palette, quella in regalo è chiusa per questioni igieniche):

Spero vi piaccia e in bocca al lupo!

SLEEK iDivine Palette

Mi sono resa conto che spesso i prodotti che utilizzo di più sono poi quelli a cui raramente dedico uno spazio sul blog. Uno di questi prodotti sono le palettes iDivine di SLEEK, per questo ho deciso di fare un’overview di quelle che possiedo io, pubblicando di ognuna swatches (anche se si aggiungono ai millemilioni presenti già in Rete) e la mia personale opinione in appositi post.

In generale, le palette i-Divine hanno un ottimo rapporto qualità-prezzo (12 ombretti da 1.1 gr ognuno –  circa 10€), alcuni colori sono lievemente più polverosi ma per quanto riguarda scrivenza, pigmentazione, sfumabilità -con le dovute differenziazioni- finora le ho trovate tutte ottime (a parte la Primer Palette, i cui ombretti sono in crema ma la sconsiglio vivamente). 

Il packaging è comodo, solido, maneggevole e all’interno ognuna ha uno specchio grande quanto tutto il coperchio e due applicatori in spugna ben fatti. Inoltre la chiusura a scatto non permette apertura accidentali.

Dall’ Italia si possono acquistare online da alcuni rivenditori autorizzati (ad esempio gli italiani MadameCosmetics, BBcreamitalia – il tedesco Cambree – l’irlandese Cloud10Beauty –  ) oppure da SEPHORA che periodicamente dispone di alcune edizioni limitate. Inoltre è possibile acquistare i prodotti SLEEK sul sito UK www.sleekmakeup.com  e se si ha la possibilità di andare in Inghilterra si trovano nei SuperDrugs. 

Ecco quelle che -al momento- posseggo ed utilizzo (cliccando sulla foto si aprirà il post relativo):

Oh so special 

Oh so special

Ultramatts v.1 (Bright)

Ultramatts Bright V1

Vintage Romance

Vintage romance

Primer Palette

Primer Palette

Fatemi sapere quali sono le vostre preferite!

[review] “Vanità”#Pastello occhi NEVE COSMETICS

Un post iniziato a inizio novembre…come sempre sono “sul pezzo”! -.-

Approfitto per comunicarvi anch’io che sono disponibili NUOVI PENNELLI della linea Glossy Artist, l’elenco dei rivenditori “fisici” più aggiornato lo trovate in questo post. Non riesco a dedicarmi alla stesura di un post/anteprima e non penso riuscirò a passare da BIOMI’ a breve, indipercui vi scrivo questa news in questo modo veloce.

La promozione lancio BrushParty! prevede 

Violet EyebrowCrimson DiffuserPink DefinerHoney SmudgeMint TaperedEmerald ShaderAzure ShadowSky Corrector sono i nuovi 8 alleati dell’arte del makeup.

La promozione lancio è valida fino alle 23:59 di domenica 17 novembre. La spedizione su ordini superiori a 49 euro è gratuita indipendentemente dai prodotti scelti.

Li avete presi i pennelli? Ce n’è qualcuno in particolare che merita? Visti così mi potrebbe interessare il MINT, qualcuna di voi ce l’ha? Com’è?

Matita occhi ad alta sfumabilità con formula legante naturale. Ideale come kajal, come eyeliner e come base per esaltare ombretti e pigmenti in polvere.

  • Formato: matita in legno di cedro della California diametro 7,5 mm. (nuovo formato! 30% di prodotto in più, senza rincaro di prezzo)
  • Contenuto: mina colata 1,50 g, diametro 4 mm
  • Finish Sparkling: scintillante con particelle di luce ben evidenti
  • Colore: Viola indaco scuro intenso con glitter rosa/arancio

Io la vedo viola scuro dal sottotono freddo con glitterini rosa ed arancioni. Sotto la luce diretta (sicuramente artificiale, solare non lo so perchè qui il sole non si vede molto da qualche giorno) i glitterini sono più evidenti *_*

Le Pastello non nascono come matite da usare “a tutta palpebra”, ma ho voluto comunque fare una prova per testare la durata. In una classica giornata autunnale sulla mia palpebra senza primer dura 2/3 ore

matita appena applicata sulla palpebra mobile, no primer

Man mano che le lancette girano, perde intensità e si formano degli accumuli, come si vede nella foto sotto, nonostante la diversità di luce:

matita dopo due ore dall’applicazione, no primer

Ho leggermente modificato la luce di questa foto per poter accentuare i glitterini rossastri presenti nella matita:

Ingredients: Octyldodecyl Stearoyl Stearate, C10-18 Triglycerides, Olus Oil, Prunus Amygdalus Dulcis Oil, Calcium Aluminum Borosilicate, Hydrogenated Vegetable Oil, Copernicia cerifera cera, Candelilla Cera, Silica, Sesamum Indicum Oil, Talc, Synthetic fluorphlogophite, Polyglyceryl-3 Diisostearate, Mica, Glyceryl Caprylate, Tocopheryl Acetate, Sorbic Acid, Tin Oxide, C.I. 77891, C.I. 15850, C.I. 77499, C.I. 77510.

√ senza parabeni, siliconi, petrolati nè componenti animali
√ formulato per ridurre i rischi di allergia e senza profumo
√ Vegetarian & Vegan: non contiene ingredienti animali nè di origine animale
√ Made in Italy
√ cruelty free

Ho pensato di metterla a confronto con altre due matite che sembrano le più simili tra quelle che possiedo:

Glide on shadow pencil Delinquent (URBAN DECAY) e Double glam eyeliner 05/Amethyst (KIKO)

Delinquent ha un sottotono più caldo, mentre la 05/Amethyst si avvicina molto come tonalità a Vanità, la quale però presenta una maggiore quantità di glitterini che donano quel riflesso arancione/rosso (nella foto sotto volutamente sfocata si nota la differenza)

Per quanto riguarda l’uso all’interno della waterline, non ho provato: temo che la presenza dei glitterini possa darmi fastidio! 

La matita costa 4,80€ sul sito ufficiale e presso alcuni rivenditori (il link all’elenco è all’inizio del post), mentre altri applicano un sovrapprezzo. Il PAO è di 12Mesi. E’ una matita particolare e sono contenta di averla comprata!

[review] CLAIRE’S Eye Glitter Palette (+ confronto con Glitter Cream Palette di NYX)

Qual momento migliore delle festività natalizie per creare make-up gioiello sui nostri occhi?!

Per me le palette di glitter in crema non sono una novità, infatti ne possiedo 2 di NYX (che avevo swatch-ato in questo post , nel quale avevo anche scritto che non mi sono piaciute un granchè) e un po’ sapevo a cosa sarei potuta andare incontro…ma ho deciso di correre il rischio! Ho acquistato la palette di CLAIRE’S la scorsa primavera, incuriosita proprio dal confronto con le NYX. A differenza di queste ultime, le CLAIRE’S non hanno dei nomi/numeri identificativi e queste nella seguente immagine sono solo alcune delle combinazioni di colori che sono riuscita a reperire online. Non tutte però sono disponibili in Italia e non tutte lo sono in tutti i punti vendita. Tra quelle disponibili nel negozio in cui sono stata quella che ho acquistato era, ovviamente, quella che mi piaceva di più!

Ogni palette contiene 5 colori da 0.8 g ognuno con un PAO di 12 Mesi e costa 4,95€ . Il packaging è in plastica nera con coperchio trasparente e scritte iridescenti. Nella palette è compreso un doppio applicatore in spugna (4 facciate). Il prodotto è made in China. Io ho scelto questa:

Trovo che i colori siano stupendi! Tuttavia, la mia opinione su questa palette non è del tutto positiva. 

INCI

Rispetto alle due palette NYX che ho la “scrivenza” di questi glitter in crema è decisamente migliore. Non so come spiegarlo a parole, ho come l’impressione che mentre quelli della NYX siano molto più granulosi e presenti in forma minoritaria rispetto alla base trasparente e sono quasi inesistenti una volta applicati (la foto degli swatches la inserisco in fondo), questi di CLAIRE’S sono meglio amalgamati alla base trasparente e rendono molto bene (non dipende dal PAO perchè le mie due palettes NYX sono sempre state così). L‘applicatore in spugna in dotazione preleva bene i glitter dalla cialda e li “deposita” sulla palpebra in modo uniforme. Ho provato anche l’applicazione con una punta in silicone (ma i glitter rimangono tutti sull’applicatore) e l’applicazione con le dita per ottenere un effetto meno intenso. 

Purtroppo la durata è scarsasulla mia palpebra dopo 20/30 minuti iniziano a formarsi le prime pieghe sia se applicati sopra un ombretto compatto sia su primer+ombretto e dopo circa 3 ore sono già meno visibili. Tuttavia l’effetto sbirluccicoso permane almeno fino a 5 ore e le pieghette si notano solo da vicino.

in alto: luce naturale, in basso: luce artificiale

Infine, la quantità di prodotto in ciascuna cialda è misera: infatti, guardate un po’…con un solo “prelevamento” già si è arrivati alla cialda! 😦

Non li ho provati con le lenti a contatto ma non credo possano dare problemi (a meno che non si abbiano occhi particolarmente sensibili) poiché hanno una base “collosa” che tutto sommato limita lo spargimento di glitter in-ogni-dove ed il fall-out

In definitiva quindi, consiglio una palette di questo tipo a chi vuole realizzare trucchi glitterosi ma senza troppe pretese in termini di durata del make-up. In particolare, tra la palette di CLAIRE’S e quelle di NYX preferisco senza dubbio quella di CLAIRE’S!! 

Questi invece sono gli swatches delle due Glitter Cream Palette che posseggo. Ho prelevato il prodotto con gli applicatori in spugna in dotazione:

Avete palette di questo tipo? Qual è la vostra opinione in merito?

Avendo provato 3 palette di questo tipo, continuo a preferire i glitter in polvere libera {come ad esempio questi di TOO FACED} da applicare con un applicatore in spugna {questi di H&M sono economoci e validi!} sulla Glitter Glue

CLAIRE’S {www.claires.co.uk} è una catena inglese di negozi in cui si possono acquistare accessori, bijoux, trucchi e ciglia finte (vendono anche quelle  EYLURE). Al momento, CLAIRE’S in Italia si trova a: 

  • ROZZANO (MI) presso il centro commerciale Fiordaliso
  • CARUGATE (MI) presso il centro commerciale Carosello
  • BUSNAGO (MB) presso il centro commerciale Globo  
  • TORINO presso il centro commericiale Le Gru
  • SAVONA presso il centro commerciale Il Gabbiano
  • SARZANA (SP) presso il centro commerciale Centroluna 
  • MARCIANISE (CE) presso il centro commerciale Campania

 [ho fatto una ricerca per stilare l’elenco negli store,

se siete a conoscenza di altri negozi per favore scrivetemelo così aggiorno la lista 🙂 ]

[review] PUPA mascara Vamp!

Habemus review (hanno impiegato meno tempo ad eleggere il Papa)!

Infatti ho comprato questo mascara l’anno scorso, l’usato, accantonato, lasciato seccare un pochino, ripreso, riutilizzato, riaccantonato. Eh sì, non mi è piaciuto granché (sono forse una delle poche che non stravede per questo Vamp!).

Un mascara rivoluzionario per ciglia esagerate dal volume smisuratoSguardo da star in pochi secondi? Vamp! regala la stessa spettacolarità delle ciglia finte senza il fastidio di indossarle. Passaggio dopo passaggio il volume diventa esageratamente smisurato per ciglia spesse, piene e extra fitte. Il risultato? D’impatto senza alcun dubbio, con una tenuta da record senza sbavature.”

[descrizione dal sito PUPA, riportata anche sulla confezione esterna]

Ho iniziato ad utilizzarlo a Settembre 2012 ed è stato un via-vai tra metterlo nel cassetto e riprenderlo per qualche mese. All’inizio non mi piaceva, poi c’è stato un periodo in cui ho pensato di aver cambiato idea e ho iniziato ad apprezzarlo, poi ancora non mi convinceva e alla fine ho cercato altre alternative (che per me significa addioooo).

Il packaging è semplice e quasi “futurista”, infatti ha una forma quasi conica ed è di color argento specchiato, la confezione in cui contenuto è rossa, dallo stesso design di quelle dei prodotti della linea permanente PUPA. Io ho acquistato il colore più classico, il nero n.100 che è intenso, e avevo grandi aspettative. La confezione contiene 9ml di prodotto con PAO 6Mesi e prezzo consigliato di 11.90€ (nelle catene come Acqua&Sapone e da Sephora i prezzi sono un po’ più bassi). Per quanto riguarda il PAO, ricordo che diverse recensioni segnalavano la velocità a seccarsi e diventare inutilizzabile…devo dire che nel mio caso l’ho ripreso anche a inizio estate (2013) e non aveva subito mutazioni (non puzzava, ecco).

Lo scovolino (l’avrete ormai visto e rivisto) ha una forma a clessidra: è più largo alle due estremità e più stretto al centro, con setole fitte e morbide. La dimensione, per me che ho gli occhi piccoli, é un po’ grande e dovevo sempre fare molta attenzione per non farmi male (anche se lo scovolino non è rigido come ad esempio quello del mio amato UltraTech ficcarselo nell’occhio non è cosa piacevole) e per non spargere il mascara sulla palpebra.

La formula da appena aperto la ricordo cremosa, infatti dopo qualche utilizzo ho pensato di lasciarlo seccare un pochino perché così non riuscivo ad applicarlo al meglio. Non è waterproof (e questo è dichiarato) ma in alcune occasioni ho avuto il dubbio che non fosse neanche water-resistant, infatti nelle giornate un po’ più calde…sbavava! Non eccessivamente ma comunque l’effetto non era apprezzato!

Non appesantisce le ciglia, ma sulle mie sembra quasi non ci sia. Infatti, già altre volte ho detto che non mi piace l’effetto naturale ma lo preferisco un po’ carico, non eccessivamente, anche perché indosso gli occhiali, e necessito di una mascara con una formula che “me le faccia rimanere su”, in quanto le mie ciglia naturali sono poco incurvate.

con e senza mascara Vamp!

Con questo Vamp! con il passare delle ore perdono in piega e definizione, anche se penso che dipenda dalle mie ciglia più che dal mascara in sé (anche se ho trovato altri che invece le tengono su). Per quanto riguarda l’applicazione, va lavorato bene e per quanto mi riguarda se ho fretta e sono ritardo (per me la norma) non posso dedicare tanto tempo alla stesura del mascara, oltretutto, come ho già accennato, la dimensione dello scovolino mi penalizza un po’. Per questi motivi non lo ricomprerò…anche se è in uscita un nuovo colore che mi piacerebbe provare!

da notare il mio subdolo tentativo di coprire lo scempio del sopracciglio della foto più grande XD

Infatti è disponibile, al momento in 6 colori

da pupa.it

ma ne sono stati prodotti in edizione limitata alcuni fluo e con la collezione natalizia Pupa Princess ne uscirà uno che si chiama Rouge Noir… devo ammettere che il colore mi intriga anche se il mascara come formula non mi è piaciuto!

In definitiva, il mio rapporto con questo mascara è stato altalenante e non lo ricomprerò perché non mi sembra il caso di comprare un mascara per apprezzarlo solo qualche mese dopo l’apertura, inoltre potrei usarlo part-time perché l’effetto incurvante mi svanisce col passare delle ore e dovrei stare a controllare che non sbavi…

INCI&DESCRIZIONE stampati sulla confezione

Per chi volesse provarlo o acquistarlo nuovamente c’è una promozione in atto:

fino al 31 dicembre 2013, nelle profumerie aderenti (elenco)con l’acquisto di una Mascara VAMP!  

IN REGALO una Matita Occhi MULTIPLAY NERA (formato speciale)

Io ormai mi conosco e già so che -nonostante tutto- se trovassi il RougeNoir in offerta in una delle profumerie aderenti ne approfitterò…

PS: sono assolutamente contrari all’uso delle ciglia finte nelle pubblicità di mascara! >_<

Sono certa che qualcuna tra voi ha già provato questo mascara, fatemi sapere come vi ci trovate 🙂

Già che siamo in tema di mezze delusioni, vi giro un’info che ho appreso da facebook:

FEELUNIQUE.COM: dal primo Novembre le spese di spedizione sono gratis solo per gli ordini superiori a 10£/15€. Per ordini inferiori le spese ammontano a 1.50£/1.80€. Meno di 2€ quindi, ma vale la pena ricordarsene nel caso vogliate ordinare solo un prodotto.

{fonte: Strawberry Makeup bag}

[review] ZOEVA ciglia finte effetto naturale

Ciao! 

In tre anni ho scritto poco di ciglia finte. Rimanendo sul generale, io non le utilizzo spesso per alcuni motivi (nulla di non cambiabile!):

– il tempo/la mancanza di pratica 

– il fatto che la maggioranza di quelle che ho (ho avuto un periodo in cui continuavo a comprarle!) non si adatta perfettamente alla forma del mio occhio

– preferisco utilizzarle quando ho su le lenti a contatto 

Prima di dedicarmi alla review delle ciglia finte ZOEVA, spendo due parole per l’adesivo con cui le ho applicate: l’adesivo per ciglia finte. L’adesivo/colla per ciglia finte DUO che utilizzo è la Clearla versione bianca che asciugandosi diventa trasparente (esiste anche una versione nera). Ho sempre provato solo la DUO, avendo sempre letto solo recensioni positive, non mi sono affidata ad adesivi di altre marche (cestinando quelli low cost -ESSENCE, ZOEVA, ELF- appena aperta la confezione delle ciglia finte). Preferisco spendere un po’ di più ma essere sicura dell’efficacia del prodotto!

L’adesivo è contenuto in un tubetto con  tappino/dosatore ed ha una consistenza tra il liquido e il cremoso. L’odore non è gradevole ma neppure insopportabile.

Applicazione: facilissima. Stendo un pochino di adesivo sul dorso della mano (NON si applica direttamente sulla palpebra!) e poi aspetto circa 30 secondi (più o meno il tempo che l’adesivo diventi appiccicoso) e poi passo il bordo delle ciglia finte (uso quelle a nastro) sull’adesivo. Applico le ciglia il più possibile vicino all’attaccatura di quelle naturali partendo dal centro e poi sistemando le estremità, ovviamente non ci riesco al primo tentativo ma ho un paio di minuti per poter correggere la posizione, prima che l’adesivo si asciughi completamente. Uso le ciglia finte (e quindi la DUO) prevalentemente quando porto le lenti a contatto (per parecchie ore), e non ho nessun fastidio. La tenuta è ottima, la durata è eccellente. Applico le ciglia finte come ultimo step del trucco e si staccano solo quando voglio io.

Rimozione: cerco di essere il più delicata possibile, imbevo un dischetto di cotone (di quelli che NON fanno “peletti”) con dello struccante bifasico e lo appoggio, muovendolo leggeremente, sull’occhio a palpebra chiusa. Il movimento rotatorio che faccio fa staccare le ciglia finte da quelle naturali, quindi poi basta una lieve “strappata” per rimuoverle del tutto. Procedo poi a struccare meglio e ripulire l’occhio dall’adesivo. 

ATTENZIONE: contiene lattice quindi è assolutamente controindicata per le persone allergiche!!

Ingredients (dal sito UK citato): Water, Cellulose Gum, Sodium Dodecylbenzenesulfonate, Rubber Latex, Fragrance (Parfum), Formalin Solution, Ammonium Hydroxide.

Io l’ho comprata in uno store MAC ma si può anche acquistare sull’e-shop del brand {QUI}. Si può trovare anche -risparmiando un po’- su ebay (ma attenzione all’originalità del prodotto!) o altri siti UK (ad esempio BuyEyelashes.co.uk).

Il tubetto contiene 14g di prodotto e da MAC costa circa 11€. Il PAO non è riportato sulla confezione, il primo tubetto l’ho utilizzato per oltre un anno (pur non essendo un’utilizzatrice abituale di ciglia finte la uso anche per applicazioni sul viso e/o sul corpo) poi il colore è diventato un po’ tendente al giallo e l’odore (già di per sé non particolarmente profumato) è peggiorato, quindi l’ho buttato. 

Ho comprato qualche paio di ciglia finte di ZOEVA qualche anno fa (nel periodo di fissazione) quando erano una novità del brand. In tutto questo tempo hanno cambiato il design della confezione, mentre è rimasto invariato il numero di collezioni (4) che differiscono per effetto (Nude, Glamour, Show e Single) e prezzo (quelle della Nude Collection costano 3,80€). QUI tutte quelle possiedo! Non trovo però, sul sito, alcune di queste, mi sembra però strano che siano finite fuori produzione!

Queste ciglia finte a nastro di ZOEVA fanno parte della linea “nude” e hanno un effetto molto naturale. Queste sono le numero 25, ne ho dovuto tagliare un ciuffetto (nella parte esterna) per adattarle alla grandezza piccolezza del mio occhio. Sono leggere, una volta messe su non si sentono, e si piegano con facilità in modo da aderire bene sulla palpebraDopo averle applicate, come ho descritto sopra, ho utilizzato il piegaciglia e poi ho applicato un pochino di mascara in modo da “legare insieme” le mie ciglia naturali con quelle finte.

in queste foto non ho applicato la matita lungo la rima ciliare inferiore per lasciare in primo piano le ciglia finte

Le ho utilizzate un paio di volte, non ci sono indicazioni su quante volte si possono riutilizzare, ma credo che con un’attenta “manutenzione” di poterle usare ancora in un altro paio di occasioni. Una volta rimosse, infatti, faccio attenzione a rimuovere i residui di adesivo che vi rimangono incollati e le ripongo nella loro confezione originale (quanto mi piacerebbe avere questa custodia!).

L’effetto è davvero molto naturale, le ciglia acquistano volume senza appesantire lo sguardo (ho dimenticato di fare una foto alle mie ciglia naturali, ma vi garantisco differenza!). 

Fatemi sapere che cosa pensate delle ciglia finte, se le utilizzate e quali sono le vostre preferite!

Forse potrebbe interessati anche la mia review su un paio di ciglia finte “autoincollanti”? –> {EYELURE “Ready to wear” }

[review] ESSENCE mascara 2in1Volume

Ciao! E’ da una decina di giorni che non scrivo sul blog e contrariamente al solito non sono stata molto presente sulla pagina facebook, quest’ultimo periodo è stato sempre più intenso e nonostante la voglia di scrivere ho avuto altre priorità su questo spazio…le tante che ho ancora in stand-by le sto ultimando, nei prossimi giorni leggerete la review di alcuni prodotti YOUNGBLOOD, vi racconterò del ColorLab di DEBORAH MILANO a cui ho avuto l’opportunità di partecipare, scriverò che cosa ne penso di un eyeliner YVES ROCHER e di alcuni dei pennelli SIGMAx (quelli sintetici del brand).

Oggi però ho preferito dare la priorità alla review di un prodotto ESSENCE che sta andando fuori produzione {in questo post di Valentina c’è l’elenco completo dei prodotti scontati, io questa volta non sono riuscita a scriverlo e vi linko volentieri il suo}, l’ho acquistato tempo fa ma ho iniziato ad utilizzarlo qualche settimana fa proprio quando l’ho visto nell’elenco degli addii. Solitamente impiego mooolto più tempo a recensire un prodotto, ma mi sento abbastanza sicura a scrivere ora di questo, essendo il mascara un mio “mai senza”.

Premetto che le mie ciglia non sono più molto lunghe, o almeno non come mi sembrava fossero prima, mi piace abbondare con il mascara anche di giorno e che quello su cui torno sempre, pur provandone degli altri, è l’UltraTech di KIKO (è l’unico, insieme al False Lash Effect di MAX FACTOR che “me le tiene su” nel tempo). Forse può interessarvi/aiutarvi a capire il mio punto di vista leggere la review dell’UltraTech e la review dell’UltraTech Curve

Il mascara 2in1 Volume ha la particolarità di avere 2 scovolini che donano 2 effetti diversi:

Look 1 – effetto volume naturale

Look 2 – effetto volume esagerato

In realtà lo scovolino è unico e la differenza tra i due effetti è data da una “cannuccia” interna al tappo 2 che “trattiene” la quantità di mascara dal Look 2 al Look 1 . Forse dalla foto si capisce che cosa intendo:

Sto usando questo mascara tutti i giorni e ho capito che l’applicazione che preferisco è la 2+1 : mi spiego, il Look 1 non mi piace perchè dà solo colore e separazione alle ciglia e questo è un effetto che non mi garba granchè. Il Look 2 dona un effetto più marcato, il mascara c’è e si vede, ma tende ad appiccicare le ciglia tra loro. Applicando prima l’applicatore 2 con movimento a zig zag e poi ripassando nello stesso modo con l’applicatore 1 mi sembra di ottenere un buon effetto, coniugando l’effetto incurvante e mediamente volumizzante con la separazione delle ciglia. Con lo scovolino del Look 1 poi passo un po’ di mascara sulle ciglia inferiori e l’effetto è molto naturale.

Con lo scovolino non ho difficoltà nell’applicazione, anche se devo fare attenzione per evitare di sporcarmi (ho l’occhietto piccino picciò).

Non fa grumi, anche se va tenuto conto che al momento in cui scrivo è aperto solo da un mesetto, il PAO è di 6Mesi e la quantità di prodotto è 10ml.

In un mascara io cerco volume, definizione e curvatura (se poi me le allunga, anche meglio!) ma tante volte l’effetto che ottengo non è duraturo. In questo caso invece, rimane!!

Insomma, se vi trovate bene con l’UltraTech di KIKO io penso che potrebbe piacervi anche questo mascara di ESSENCE che adesso, per ancora poco tempo, costa solo 1,19€! 

Trucco “Berry” – realizzato con:
ღ Creamy Touch Eyeshadow Duo n.04 – KIKO
ღ Soul Color 09 – ASTRA (grazie a Chiara che me l’ha regalato ♥)
ღ Matita nera – SEPHORA {https://mymakeupbox.wordpress.com/2013/01/09/review-sephora-matita-nera-flash-liner-waterproof-deep-black/}
ღ mascara 2in1Volume – ESSENCE
[non ho riempito le sopracciglia nè applicato fondotinta]